Elon Musk ha grandi progetti per le auto a guida autonoma Tesla, ma il dibattito sulla sicurezza sta diventando brutto

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Elon Musk ha grandi progetti per le auto a guida autonoma Tesla, ma il dibattito sulla sicurezza sta diventando brutto

Tesla punta a rendere pronta la sua di guida autonoma entro la fine dell’anno, con l’obiettivo di lanciarla negli Stati Uniti e possibilmente in Europa.

Questo secondo il CEO dell’azienda Elon Musk, che ha detto a una conferenza sull’ che una delle sue attuali priorità era far sì che le auto Tesla “possano guidare da sole” entro la fine dell’anno.

La modalità “full self-driving” (FSD) di Tesla è in fase di test dal 2020, mentre le funzionalità elencate nella sua tecnologia “Autopilot” sono già in uso dal 2015.

L’autopilota include funzioni il controllo automatico della velocità di sensibile al traffico, la sterzata automatica quando ci si trova in corsie chiaramente segnalate e il parcheggio automatico.

Modalità di guida autonoma completa significa le funzionalità dell’Autopilot, oltre alla possibilità per l’auto di guidare per le strade cittadine, identificando i segnali di stop e i semafori, “con la tua supervisione attiva”.

Mentre Musk vede questo come il futuro delle Tesla, le sue ambizioni sono contro il crescente controllo pubblico e normativo sulla tecnologia dei sistemi di guida autonomi o parzialmente automatizzati delle auto.

Nel giugno di quest’anno, il Dipartimento dei degli Stati Uniti ha rilasciato i dati iniziali sulle prestazioni di di “Advanced Vehicle Technologies”, con il suo rapporto su quelli che chiama “Veicoli dotati di ADAS di livello 2 (sistema di assistenza alla guida avanzata)” che fa una lettura triste per Tesla.

Questi tipi di veicoli forniscono velocità e sterzata quando il sistema di assistenza alla guida è attivato, ma il conducente deve rimanere completamente impegnato nella guida del veicolo.

Dei 392 incidenti segnalati al 15 maggio 2022, le auto Tesla ne rappresentavano 273.

Il rapporto sottolinea che poiché i dati non includono il numero totale di veicoli sulla strada o le miglia percorse dai veicoli, “questi dati non possono essere utilizzati per confrontare la sicurezza dei produttori l’una con l’altra”.

Parlando alla conferenza in lunedì, Musk ha detto di essere concentrato sulla sua navicella spaziale SpaceX Starship e sulle auto elettriche Tesla a guida autonoma.

“Le due tecnologie su cui mi sto concentrando, cercando di completare idealmente prima della fine dell’anno, stanno portando la nostra astronave in orbita… e quindi avere le auto Tesla per essere in grado di guidare da sole”, ha detto.

Ha aggiunto di volere la guida autonoma “in ampia diffusione almeno negli Stati Uniti”, così come potenzialmente in Europa “a seconda dell’approvazione normativa”.

Guidare autonomamente un campo di battaglia per i fan e i nemici di Musk

L’aggiornamento arriva nel mezzo di una sorta di battaglia tra i detrattori di Tesla e i suoi fan, che hanno condotto i propri test privati ​​con la tecnologia di guida autonoma dell’azienda.

Il gruppo della campagna del progetto Dawn, guidato dall’imprenditore tecnologico Dan O’Dowd – che una volta si candidò al Senato degli Stati Uniti – afferma di “fare una campagna per vietare il software non sicuro dai sistemi critici per la sicurezza”.

Il gruppo ha pubblicato una serie di che presumibilmente testano il software FSD di Tesla, che mostrano una Tesla con pilota automatico che falcia manichini a misura di su una pista di , nonché su una strada pubblica in California.

Il progetto Dawn ha lanciato una campagna televisiva a livello nazionale che avverte dei presunti pericoli del software FSD di Tesla.

Alcuni appassionati di Tesla hanno eseguito i propri test in risposta. Uno, in un video pubblicato su YouTube, mostra un guidatore che utilizza l’FSD in una Tesla Model X che rallenta quando si avvicina ai ciclisti sulla strada.

Il video è intitolato – in risposta a O’Dowd – “Tesla Model X FSD Beta e AutoPilot evita i ciclisti su strada senza problemi il manichino Dan O’Dowd. Lavorato.”

La stessa Tesla ha risposto al progetto Dawn, inviando una lettera di cessazione e desistere datata 11 agosto, che è stata divulgata dal progetto Dawn.

La lettera affermava che il progetto Dawn e O’Dowd “hanno denigrato gli interessi commerciali di Tesla e diffuso al pubblico informazioni diffamatorie”.

Tesla ha minacciato di intraprendere un’azione legale, affermando che i test nei video sono “probabilmente fraudolenti” e “travisano le capacità della tecnologia di Tesla”.

Tesla ha affermato che il suo FSD Beta “riconosce i pedoni, compresi i bambini, e se utilizzato correttamente, il sistema reagisce per prevenire o mitigare una collisione”.

Il progetto Dawn ha affermato che i suoi test “sono completamente legittimi e non ingannevoli” e ha definito la lettera di Tesla “propaganda di marketing”.

Image:Getty Images
Fonte: EuroNews (Elon Musk ha grandi progetti per le auto a guida autonoma Tesla, ma il dibattito sulla sicurezza sta diventando brutto
)

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare