Gli Stati Uniti vendicano le politiche delle compagnie aeree cinesi contro il COVID sospendendo 26 voli in “risposta uno a uno”

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Gli Stati Uniti vendicano le politiche delle compagnie aeree cinesi contro il COVID sospendendo 26 voli in "risposta uno a uno"

Gli stanno rispondendo alla Cina per una serie di recenti cancellazioni di voli.

La sua “risposta uno per uno” vedrà la sospensione di 26 voli di vettori cinesi a settembre.

All’inizio di questo mese, il governo cinese ha sospeso 26 voli americani, Delta e United Airlines per conformarsi alle normative COVID riviste.

Perché la Cina ha cancellato i voli delle compagnie aeree statunitensi?

parte della di “interruttore” della Cina, penalizza le compagnie aeree internazionali in arrivo COVID-passeggeri positivi.

Ad agosto, le autorità cinesi hanno annunciato che se il 4% o più dei passeggeri di un volo risulta positivo al all’arrivo in Cina, la compagnia aerea ne dovrà affrontare uno volo sospensione su quella rotta. Se il numero raggiunge l’8 per cento, due voli saranno sospesi.

Queste normative hanno recentemente visto 26 voli di American Airlines, Delta Air Lines e United Airlines cancellati per .

Il Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti (DOT) ha reagito in natura, cancellando 26 voli di Xiamen, Air China, China Southern Airlines e China Eastern Airlines. Il sospeso voli cadono tra il 5 e il 28 settembre 2022 e comprendono 19 voli diretti in Cina da e sette voli China Eastern da .

Le regole cinesi attribuiscono “indebite colpe ai vettori”

Il DOT statunitense afferma di aver sollevato ripetutamente obiezioni con la Cina, affermando che le regole attribuiscono “indebite colpe ai vettori” quando i viaggiatori risultano negativi prima di imbarcarsi sul volo dagli Stati Uniti solo per “testare positivo per COVID-19 dopo il loro arrivo in Cina”.

In una dichiarazione, il DOT afferma inoltre che dal marzo 2020 “la Cina ha imposto unilateralmente restrizioni di frequenza e capacità che non sono coerenti con i termini dell’accordo sul trasporto USA-Cina”. Si riferiscono alla cancellazione dei voli come a una “risposta uno per uno”.

Tuttavia, la mossa di ritorsione del DOT è stata criticata come “estremamente irresponsabile” e “infondata” dal Cinese Ambasciata a Washington. Sostiene che le misure della Cina erano eque e trasparenti, applicate sia alle compagnie aeree cinesi che straniere ed erano coerenti con gli accordi bilaterali sul trasporto aereo.

Le tensioni USA-Cina sui voli sono aumentate durante la pandemia

Pechino e Washington hanno combattuto sui servizi dall’inizio della pandemia. A gennaio il DOT sospeso 44 voli USA-Cina di vettori cinesi in risposta alla sospensione da parte della Cina di 44 voli da parte di vettori statunitensi.

Nell’agosto 2021, il DOT statunitense ha ridotto del 60% la capacità passeggeri su quattro voli di vettori cinesi per quattro settimane dopo che Pechino ha imposto limiti identici a quattro Compagnie aeree unite voli.

I tre NOI le compagnie aeree e quattro vettori cinesi operano in genere circa 20 voli a settimana tra i paesi, ben al di sotto della cifra di oltre 100 a settimana prima della pandemia.

Image:Getty Images
Fonte: EuroNews (Gli Stati Uniti vendicano le delle compagnie aeree cinesi contro il COVID sospendendo 26 voli in “risposta uno a uno”
)

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare