Gli azionisti di Twitter approvano l’offerta pubblica di acquisto di Elon Musk, che vuole annullare

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Gli azionisti di Twitter approvano l'offerta pubblica di acquisto di Elon Musk, che vuole annullare

Il risultato di L’offerta di per l’acquisto di Twitter è ora dovuta al caso giudiziario in corso, dopo che gli azionisti della società di hanno approvato l’acquisizione.

Il CEO di e SpaceX ha lottato per tornare sui suoi passi sulla sua offerta da 44 miliardi di dollari (43,94 miliardi di ), sostenendo che Twitter ha nascosto il vero numero di account falsi sulla sua piattaforma.

Twitter rifiuta le affermazioni e insiste che l’accordo debba andare avanti e la lotta sembra destinata a essere risolta in un processo a ottobre.

Un conteggio preliminare del voto degli azionisti di martedì ha mostrato che circa il 98,6% dei voti espressi ha sostenuto l’offerta di Musk di acquistare Twitter per $ 54,20 per azione in contanti, ha affermato la società in una nota.

Il voto è arrivato lo stesso giorno Peiter “Mudge” Zadko, un ex dirigente di Twitter, testimoniato davanti al Senato degli su ciò che sostiene essere gravi debolezze di e dei dati sulla piattaforma.

Musk ha fatto la sua offerta per Twitter ad aprile, con la società che ha accettato l’offerta il 25 aprile.

Dopo l’annuncio dell’accordo, Musk ha dichiarato: “La libertà di parola è il fondamento di una democrazia funzionante e Twitter è la piazza della città digitale in cui si dibattono questioni vitali per il futuro dell’umanità”.

Il miliardario, tuttavia, ha cambiato tono a giugno, minacciando ufficialmente di ritirarsi dall’accordo sulla questione di quanti bot costituissero la base di utenti di Twitter.

Twitter ha affermato che meno del 5% dei suoi utenti erano bot, ma Musk ha espresso dubbi su tale affermazione, con i suoi rappresentanti legali che affermano: “Mr. Musk crede che la società stia attivamente resistendo e contrastando i suoi diritti di informazione (e i corrispondenti obblighi della società) ai sensi dell’accordo di fusione”.

La società, in risposta, ha insistito sul fatto che intendeva portare avanti l’accordo “al prezzo e ai termini concordati”.

Musk ha dichiarato ufficialmente che avrebbe ritirato l’accordo a luglio, portando Twitter a intentare una contro di lui per forzare la transazione.

Twitter afferma che Musk non ha chiesto assicurazioni sui numeri dei bot prima di fare l’offerta e che gli sono state fornite informazioni sufficienti sui bot.

Musk ha quindi intentato una controquerela sostenendo che Twitter aveva commesso una .

Nonostante gli sforzi di Musk per rinviare il caso giudiziario, l’inizio è previsto per il 17 ottobre.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare