Trattamento freddo vs trattamento termico: scopri cosa è meglio per alleviare i dolori articolari

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
sollievo dal dolore articolare

Che si tratti di o anziani in casa, , strappi muscolari o rigidità del corpo possono essere all’ordine del giorno. Ma hai notato che in questi casi di solito ci sono due tipi di trattamenti che i medici consigliano. Alcuni potrebbero suggerire di trattarlo con il calore usando borse dell’ o impacchi caldi, mentre altri suggerirannoNon usare un impacco di ghiaccio nella zona. Bene, questi sono due metodi di trattamento assolutamente opposti. Quindi, ci si può confondere e chiedersi quale sia il trattamento giusto. Ecco tutto ciò che devi sapere su come funzionano i trattamenti a freddo e a caldo e quale è il migliore per dare sollievo.

In che modo il calore aiuta nel trattamento del dolore?

Health Shots ha parlato con il dottor Akhilesh Yadav, direttore associato di ortopedia e sostituzione articolare presso il Max Hospital, che ci ha spiegato come il calore aiuta a trattare il dolore corporeo. Dice: “L’applicazione di calore a una regione infiammata allargherà i vasi sanguigni, incoraggerà il flusso sanguigno e aiuterà a rilassare i tesi e doloranti”.

Gli impacchi caldi possono aiutare con i dolori articolari! per gentile concessione: Shutterstock

Dice inoltre che nella maggior parte dei casi, cioè a seconda del tipo di problema, la terapia del caldo è superiore alla terapia del freddo. Ad esempio, per il trattamento delle articolazioni dolorose artritiche e del persistente, gli impacchi caldi sono migliori degli impacchi di ghiaccio. A meno che non sia specificato diversamente, il calore dovrebbe generalmente essere applicato alla regione dolorante per 20 minuti, fino a tre volte al giorno. Il calore o l’acqua calda non devono essere applicati su lesioni fresche o ferite aperte.

Il calore è utile per alleviare:

  • artrosi
  • Riscaldare i muscoli rigidi prima di qualsiasi attività o esercizio
  • Stiramenti e distorsioni
  • Alleviare il disagio o gli spasmi al o alla schiena, in particolare quelli nella .

Come funziona un impacco di ghiaccio?

Il dottor Yadav spiega che il flusso sanguigno in un punto ferito viene ridotto dalla terapia del freddo o dagli impacchi di ghiaccio. Dice inoltre: “Questo riduce la probabilità di gonfiore e danni ai tessuti e abbassa il tasso di infiammazione. Inoltre, agisce come un anestetico topico per intorpidire i tessuti infiammati e limita l’invio di segnali di dolore al .

Un’articolazione o un muscolo gonfio e dolorante potrebbe trarre beneficio dall’uso del ghiaccio. Il dottor Yadav consiglia che entro 48 ore dopo un infortunio, funziona meglio. Il trattamento a freddo o gli impacchi di ghiaccio possono aiutare in caso di artrosi, lesioni recenti o stiramenti. Si consiglia ai pazienti con osteoartrite di utilizzare un massaggio con ghiaccio o utilizzare un tampone freddo per 10 minuti, quindi rimuoverlo.

impacco di ghiaccio per dolori articolari
Gli impacchi di ghiaccio sono ottimi per ottenere dovuto all’osteoartrosi. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Impacco di ghiaccio vs impacco caldo?

Poiché comprendiamo come entrambi i trattamenti funzionano nel ridurre il dolore, possiamo dire che per alcuni tipi di lesioni, il trattamento termico è il migliore, ma per alcuni impacchi di ghiaccio è la strada da percorrere. Non si può dire quale sia il migliore tra i due. Se applicare acqua calda o un impacco di ghiaccio, dipende totalmente dal tipo di lesione e dal dolore di cui soffre una persona.

“Il calore facilita la guarigione aumentando il flusso sanguigno verso una regione ferita, che allevia anche gli spasmi muscolari, mentre il flusso sanguigno è limitato dagli impacchi di ghiaccio, che riducono il gonfiore e l’infiammazione e intorpidiscono il dolore”, afferma il dottor Yadav.

Quindi, per riassumere, un impacco di ghiaccio è meglio per il dolore infiammatorio, ma scegli impacchi caldi per il disagio articolare che non è dovuto a infiammazione, come l’artrosi.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare