Due estoni accusati di frode di criptovalute da 560 milioni di euro

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Due estoni accusati di frode di criptovalute da 560 milioni di euro

Due estoni sono stati arrestati a dopo essere stati accusati del loro presunto coinvolgimento in una di da 575 milioni di dollari (560 milioni di ) e cospirazione per , ha rivelato lunedì il Dipartimento di degli Stati Uniti.

Si pensa che i due accusati, Sergei Potapenko e Ivan Turygin, entrambi 37enni, abbiano truffato centinaia di migliaia di vittime attraverso uno schema sfaccettato.

Il dipartimento ha affermato che i due hanno attirato le loro vittime in contratti fraudolenti di noleggio di attrezzature con il servizio di mining di criptovaluta degli imputati chiamato HashFlare.

Potapenko e Turõgin hanno anche fatto investire le vittime in una falsa di valuta virtuale chiamata Polybius Bank, che non ha mai pagato i dividendi promessi, ha detto il Dipartimento di Giustizia.

Le autorità statunitensi hanno inoltre affermato che le vittime hanno pagato oltre 575 milioni di dollari alle società del presunto truffatore e che entrambe hanno successivamente utilizzato società di comodo per riciclare i proventi della frode e per acquistare immobili e auto di .

L’atto d’accusa è stato restituito da un gran giurì nel distretto occidentale dello stato nord-occidentale di Washington il 27 ottobre e aperto lunedì.

Non è stato possibile raggiungere immediatamente un rappresentante sia di Potapenko che di Turygin per un commento.

“Le dimensioni e la portata del presunto schema sono davvero sbalorditive”, ha affermato l’assistente procuratore generale Kenneth Polite Jr della divisione criminale del Dipartimento di giustizia.

“Le autorità statunitensi ed estoni stanno lavorando per sequestrare e trattenere questi beni e trarre profitto da questi crimini”.

Il dipartimento ha affermato che il caso, che secondo loro è stato indagato dall’, ha coinvolto almeno 75 proprietà immobiliari, sei veicoli di lusso e portafogli di criptovaluta.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare