Ras Al-Khaimah è la prossima grande destinazione dell’avventura. Ecco cosa fare e vedere

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Ras Al-Khaimah è la prossima grande destinazione dell'avventura.  Ecco cosa fare e vedere

Sulla costa settentrionale degli , a circa un’ora di auto da Dubai, si trova la bellissima città di Ras Al-Khaimah, o RAK, come la chiamano i locali.

Circondata da feroci montagne e spettacolari dune dorate e bianche, la città è la sesta città più grande degli Emirati e negli ultimi anni è diventata una destinazione famosa per gli amanti del brivido, che cercano di evitare la folla di Dubai e Abu Dhabi.

Dopo due anni di restrizioni pandemiche, RAK è il destinazione ideale per i viaggiatori in cerca di un assaggio di .

“È un luogo in cui la natura è in prima linea in tutto ciò che facciamo e puoi avere qualcosa che non è disponibile da nessun’altra parte”, ha detto a Euronews Travel Raki Phillips, CEO di Ras Al Khaimah Tourism Development Authority.

“E questa è davvero l’unicità di ciò che ha RAK. Siamo molto concentrati sulla e siamo molto concentrati sull’aiutarti davvero ad avere un’esperienza culturale, 7.000 anni di storia, avventuratutto questo in un’unica fantastica esperienza.”

La città ospita la vetta più alta degli Emirati Arabi Uniti, il Jebel Jais, che corona le aspre montagne Hajar con la sua vetta alta 1.934 e offre panorami spettacolari della città sottostante.

Dov’è la zipline più lunga del mondo?

In cima alla vetta del Jebel Jais, c’è Jais Flight, la zipline più lunga del mondo con 2,83 chilometri.

Preparati a fare un po’ più freddo in cima alla montagna di quanto saresti al livello del mare, poiché le temperature sono generalmente di 10 gradi Celsius più fresche rispetto al suolo.

Una volta lì, puoi allacciarti per un volo di tre minuti da brivido per le ginocchia sopra cime montuose, profondi burroni, fattorie di palme da dattero e il Persico a velocità comprese tra 120 e 150 km/h.

Se questo suona assolutamente terrificante, avresti ragione. Ma più persone sono desiderose di provare questa esperienza da far rizzare i capelli di quanto si pensi: dalla sua apertura nel 2018, oltre 70.000 persone hanno fatto un giro.

Posso andare in zipline sui monti Hajar?

Se un volo di tre minuti sembra troppo veloce, lo Sky Tour ti offre la possibilità di sorvolare RAK per un massimo di due ore.

Grazie a una combinazione di sei zipline, sarai in grado di volare sopra le scoscese montagne Hajar per 5 chilometri a una velocità media di 60 km/h.

“Questo è fantastico perché ogni esperienza è diversa e il modo in cui te Teleferica giù è diverso. A volte stai mentendo, a volte sei seduto”, ha detto Phillips, che ha provato personalmente ogni attività avventurosa.

Dove posso guidare la Jais Sledder?

Se il volo non fa per te, puoi comunque esplorare le spettacolari montagne di RAK stando comodamente seduto sulle montagne russe più pazze che puoi immaginare: la Jais Sledder.

La Jais Sledder è una pista da slittino lunga 1.885 metri che i visitatori attraverso le montagne con tornanti e curve spietate a una velocità media di 40 mph. In otto minuti, il viaggio ti porta attraverso paesaggi spettacolari, che puoi goderti con un partner, un familiare o un amico.

Posso andare a cavallo in RAK?

Non c’è da vergognarsi a voler rimanere al livello del suolo, tuttavia, e in tal caso, potresti preferire esplorare le dune rosse di RAK in cima a un maestoso cavallo arabo, come quelli dell’Al Wadi Equestrian Adventure Centre.

Il viaggio ti porta attraverso il paesaggio incontaminato che circonda il centro, popolato da orici, cammelli, volpi del deserto e, occasionalmente, gatti del deserto.

Anche se non sai come cavalcare un cavallo, vale la pena visitare il centro anche solo per ammirarli. I cavalli arabi sono stati celebrati nella poesia e nel mito e svolgono un ruolo chiave nella tradizione e nell’identità araba.

L’orice arabo, invece, è l’animale nazionale degli Emirati Arabi Uniti e il più grande mammifero che vive nel deserto rosso del RAK.

L’accampamento di Bear Grylls a RAK

Se sei un aspirante esploratore, il Bear Grylls Camp in RAK ti insegnerà come farlo sopravvivere nel deserto, sia che ti trovi arenato nel deserto o perso tra le montagne.

Gli aspiranti esploratori possono legarsi ai loro compiti, trascorrere la notte in capanne sotto il cielo stellato e condividere un barbecue notturno nel terreno di montagna.

Le abilità di sopravvivenza insegnate al campo (che sembra uscito da un videogioco) si basano su quelle insegnate alle forze armate britanniche e promettono di superare i tuoi limiti.

Se suona come una minaccia, non preoccuparti: le avventure al campo sono adatte alle famiglie.

Posso fare il paracadute ascensionale in RAK?

Se le montagne non ti fanno battere il cuore tanto quanto il mare blu profondo, dovresti provare il parapendio.

Legato a un paracadute, da solo o in seconda persona, lasciati guidare dolcemente da una barca attraverso le acque cristalline del Golfo Persico godendo di una vista unica della città.

Concludilo con un picnic sulle montagne Hajar

È ancora una bella sfida (e un’avventura) arrivarci, ma una volta arrivato al Campo 1770 in cima al Jebel Jais potrai sederti, rilassarti e goderti un picnic nel campo più alto degli Emirati Arabi Uniti.

Intorno al fuoco, i visitatori possono praticare yoga, bere cioccolata calda, condividere storie e gustare il tradizionale arabo, il tutto mentre ammirano le montagne Hajar illuminate dalla luce argentata della luna.

Se sei un principiante, ti consigliamo di fare un’escursione al campo nelle prime ore del mattino, piuttosto che di notte, ma i panorami sono altrettanto magici al mattino e la degli Emirati altrettanto gustosa.

“Il cibo nel Emirati è fantastico”, dice Phillips. “Ma non dimenticare che gli Emirati Arabi Uniti sono molto multiculturali: sono una nazione che ospita serenamente 200 nazionalità diverse. Puoi mangiare cibo da tutto il mondo e goderne. Penso che dopo tanta adrenalina, tu abbia bisogno di un po’ di relax in ”.

Le opzioni di alloggio di RAK vanno dal lussuoso (con l’ Ritz-Carlton o il Waldorf) agli hotel economici e persino al glamping.

Il sole splende tutto l’anno , con molto più dell’avventura in offerta: “C’è un’eredità culturale, di tutte le diverse tribù qui – hai la tribù della montagna, la tribù dell’oceano, la tribù del deserto, e sono tutti intrecciati insieme, ” disse Phillips.

La città ha anche quattro siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO, Julfar City (un’importante città commerciale di perle durante il periodo islamico tra il V e il XVI secolo), la Pearl Trade City sull’Isola Rossa e Al Shamal e Al Dhayah, due siti culturali che testimoniano la storia di RAK.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare