“Non solo isole”: la Grecia chiede ai turisti di esplorare oltre le isole per prevenire il turismo eccessivo

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
"Non solo isole": la Grecia chiede ai turisti di esplorare oltre le isole per prevenire il turismo eccessivo

Puoi persino affermare di essere stato in Grecia se non hai pubblicato uno scatto di te stesso in posa perfetta davanti alle case bianche e blu di Santorini e al mare blu intenso?

Mentre negli ultimi anni l’isola greca nel Mar Egeo meridionale è diventata una destinazione turistica super popolare e un must per gli influencer, i funzionari del del paese affermano che c’è molto altro da scoprire in Grecia oltre Santorini – Inoltre, sarai in grado di evitare la folla pur essendo anche un turista più sostenibile.

La Grecia è da tempo impegnata a promuovere la sostenibilità turismo nel suo territorio e affrontare l’impatto ambientale del viaggio contemporaneo. Ma per il paese, sostenibilità significa molto di più che preservare i suoi paesaggi famosi in tutto il .

“Non stiamo parlando solo di preservare le risorse naturali o proteggere l’ambiente. Per noi, la sostenibilità è anche qualcos’altro”, afferma Dimitris Fragakis, segretario generale dell’Organizzazione nazionale greca per il turismo (GNTO).

“Riguarda il modo in cui le comunità locali vengono coinvolte nel turismo, perché vogliamo che le persone siano vicine al turismo, non contro il turismo.

“Ci sono alcuni brutti casi qui in Europa di paesi che affrontano il turismo eccessivo, dove i locali vengono cacciati dalle loro case o dai loro quartieri. Non lo vogliamo”.

GreciaLa strategia di per evitare l’eccessivo turismo è espandere le destinazioni che le persone vorrebbero visitare in tutto il paese e incoraggiare i turisti a esplorare la Grecia non solo in estate, ma anche in .

“La Grecia non è solo sole e spiaggia, e non sono solo le isole. Le spiagge sono belle anche nel nord della Grecia e nella Grecia occidentale. Nessuno conosce questo tipo di posti. Quindi vogliamo promuoverli. Vogliamo alla gente che puoi andare in molti posti per avere una di qualità.”

Dove devo andare per evitare gli influencer?

C’è molta da trovare in Grecia, non importa dove ti trovi nel paese.

Il piccolo villaggio di Gialova, nel sud-ovest della penisola del Peloponneso, è un luogo perfetto per vivere il sogno greco di sole, spiaggia, e ottimo cibo, tenendosi lontano dalla folla. Il villaggio è a pochi passi dalla laguna e dalla riserva naturale di Gialova ed è vicino all’antico sito archeologico di Pylos, un palazzo di epoca micenea. Nelle vicinanze si trova anche la spiaggia di Voïdokoilia, una delle più belle del paese.

Puoi arrivarci dalla città di Kalamata, a un’ora di macchina dall’isola ea meno di tre ore di macchina da .

Mentre Santorini, Mykonos e Corfù sono molto sul radar dei turisti, ci sono anche isole greche che rimangono fuori dai sentieri battuti.

La minuscola isola di Ikaria, nel Mar Egeo, è ampiamente trascurata dai turisti, il che significa che dovrai solo condividere le sue tranquille spiagge sabbiose con la gente del posto (e stiamo parlando di appena 8.500 persone, che guidano il tradizionale modo greco di vita). Puoi arrivarci prendendo un traghetto dal porto del Pireo, ad Atene.

Le isole di Leros nel Dodecaneso, nella Grecia orientale, sono un paradiso per coloro che desiderano rilassarsi sulla spiaggia o sudare scalando le loro montagne rocciose. Ogni isola è unica e diversa dall’altra, dalle dolci colline verdi di Leros alle case neoclassiche di Lakki, ma tutte vantano splendide spiagge incontaminate e deliziosi frutti di mare. È possibile raggiungere Leros in traghetto da Atene.

Qual è il posto più ecologico da visitare in Grecia?

Se sei preoccupato per l’impatto ambientale della tua vacanza, dovresti esplorare Chalki e Tilos, Greciale isole più ecologiche.

La piccola isola di Tilos, con i suoi 500 abitanti, è diventata la prima ‘isola verde’ al 100% della Grecia e dell’intero Mediterraneo nel 2019, quando l’isola, alimentata solo da rinnovabile, si è dichiarata completamente autosufficiente.

A sole due ore di traghetto da RodiTilos è sinonimo di turismo lento, sole, spiaggia e sostenibilità.

Un’altra scelta sostenibile è Halki. Inaugurato da GreciaPrimo ministro del 5 novembre, Halki è la prima di numerose piccole isole del Mar Egeo che il governo greco intende rendere completamente indipendenti dalla rete nazionale e funzionare interamente con fonti energetiche rinnovabili nell’ambito del progetto nazionale GR-eco.

L’isola ha una centrale elettrica – che alimenta i caricabatterie dei telefoni a energia solare in tutto il paese – e tutti i veicoli dell’isola sono elettrici.

Una destinazione popolare per una gita di un giorno da Rodi, Chalki merita un soggiorno più lungo per saperne di più su vivere in modo più sostenibile.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare