I vacanzieri si sono rivolti al “gamping” a basso costo quest’estate, ma che cos’è?

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
I vacanzieri si sono rivolti al "gamping" a basso costo quest'estate, ma che cos'è?

Con il costo della vita in aumento in tutta Europa, sempre più vacanzieri si rivolgono al invece di pagare gli hotel.

E una tendenza, che è decollata durante il COVID, è il campeggio in giardino, o “gamping”, è noto da alcuni.

Per i prezzi generalmente molto più economici dei campeggi e per luoghi più riservati, appartati e più vicini alla natura, un numero maggiore di paga per rimanere nel giardino o nel campo di qualcuno.

La maggior parte dispone di strutture spartane: una toilette all’aperto e una buca per il barbecue. Molti sono nel campo di un contadino. Potrebbero non avere i servizi di un campeggio tradizionale, ma gli appassionati di gamping sostengono che puoi avvicinarti alla natura e alla locale.

Durante la pandemia, quando gli hotel e i campeggi erano chiusi e quando le persone non potevano allontanarsi troppo dalle loro case, hanno permesso alle persone di fare comode pause brevi. Nel 2022, in un’epidemia di costo della vita, hanno offerto ai campeggiatori una vacanza a circa la metà del prezzo del campeggio tradizionale.

Campspace, una piattaforma online con sede nei che elenca i lotti di campeggio, ha dichiarato a Euronews che la loro piattaforma di prenotazione è cresciuta di circa il 300% nel 2021, rispetto al 2020. Si aspettano un tasso di crescita simile per il 2022.

La Slovenia ha registrato l’aumento più alto dei soggiorni all’aperto (76%), seguita da Austria (32%) e Belgio (25%), afferma Jantien Abma, responsabile dei contenuti di Campspace. “Anche le regioni in cui il campeggio era già un passatempo popolare, come Paesi Bassi, e Regno Unito, stanno mostrando un aumento dei soggiorni all’aperto”, ha aggiunto.

Etienne de Galbert, CEO di HomeCamper, una piattaforma con sede in Francia, afferma di aver registrato 160.000 pernottamenti nel 2021 e di prevedere tra 250.000 e 300.000 quest’anno. A differenza della maggior parte dei campeggi tradizionali, che tendono a chiudere dopo i mesi di punta dell’estate, il gamping è tutto l’anno, aggiunge.

Il Gamping in genere coinvolge qualcuno che possiede un pezzo di terra, di solito con servizi di base, affittandolo per alcune notti. Ma gli elenchi sulle piattaforme di gamping online sono anche per le persone che affittano le loro yurte o roulotte ai visitatori. Sono inoltre disponibili agriturismi e alloggi in case sugli alberi.

In parole povere, è il campeggio non nei campeggi tradizionali.

Il costo, naturalmente, è un’attrazione. Il prezzo medio di un pernottamento per due persone in un giardino privato in Francia, compresi i servizi, è di 12,50 euro, ha affermato de Galbert. È la metà di quanto costerebbe un normale campeggio. Una camera d’albergo in Francia a notte ti costerebbe in media € 85.

I prezzi per una notte in un normale campeggio durante l’alta stagione variano in tutta Europa, secondo Camping.info, un sito web che raccoglie tali dati.

Per due adulti, piazzola, elettricità e tasse locali, nel 2019 i prezzi erano di circa 36 € in e in Italia e di quasi 25 € in Gran Bretagna e Francia. I prezzi tendono ad essere più bassi man mano che ci si sposta verso est. Il costo medio di un campeggio a notte nella Repubblica Ceca e in Polonia era di circa 16 €.

Ma è molto più che risparmiare pochi centesimi.

“La principale differenza tra il campeggio in giardino e i campeggi tradizionali è che i nostri ospiti possono avere rapporti duraturi con i padroni di casa, possono ottenere consigli sulle attività nella zona e talvolta persino condividere un pasto”, afferma Abma, di Campspace.

“È un’esperienza molto più personale e ‘rallentata’ rispetto a quella dei grandi campeggi, che spesso sono affollati e gestiti più pensando agli affari che all’ospitalità.”

Nessuno sa davvero quando è iniziato il gamping.

Fonti che hanno parlato con Euronews affermano che il concetto va avanti da tempo immemorabile. Nei secoli passati non era raro che le persone permettessero a un viaggiatore ribelle di dormire gratuitamente sulla propria terra per una notte.

Nella nostra era di Internet, l’ideatore del movimento è spesso considerato Joseph Léopold, un imprenditore francese che nel 2013 ha fondato la piattaforma Gamping.fr (ora parte di HomeCamper), il primo sito web a offrire un’esperienza non tradizionale ai viaggiatori.

Da allora, è cresciuto poiché i turisti hanno cambiato il modo in cui vogliono viaggiare.

Uno studio pubblicato da Booking.com ad aprile ha rilevato che l’81% dei viaggiatori desidera soggiornare in alloggi sostenibili. Circa il 73% è alla di un’esperienza autentica che includa la cultura locale. Quasi un quarto (23%) desidera viaggiare verso una destinazione più vicina per ridurre la propria impronta di carbonio.

“Man mano che le persone diventano più consapevoli della nostra , i nostri aeroporti diventano sempre più caotici e l’interazione umana diventa ancora più difficile da trovare, pensiamo che il “gamping” crescerà in popolarità”, afferma Abma.

Alcune piattaforme sono focalizzate sul lato sociale, piuttosto che sul business, del gamping.

Manon Brulard è co-fondatore di Welcome To My Garden, con sede in Belgio, che si concentra sul “ lento” e tutti gli annunci sul suo sito Web sono gratuiti.

Nel 2020 è tornato da un viaggio in bicicletta di 13.500 km da Bruxelles a Tokyo.

“Siamo stati così ispirati dall’ospitalità che abbiamo ricevuto lungo il nostro cammino che ci siamo chiesti come avremmo potuto facilitarlo anche in Belgio”, ha detto.

“Il campeggio selvaggio è vietato in molti paesi (compreso il Belgio) e poiché non è possibile trovare sistemazioni a prezzi accessibili in generale, questo rende difficile per i viaggiatori lenti trovare posti sicuri e piacevoli dove pernottare”.

A differenza di altri siti Web di gamping – e Brulard non considera il suo servizio come gamping – tutte le inserzioni sono gratuite. Le persone non possono guidare verso le località.

“Sosteniamo i viaggi climaticamente neutri; il che significa che gli automobilisti non possono utilizzare la nostra piattaforma. Possono guidare facilmente in un campeggio mentre i viaggiatori lenti non possono.

La permanenza massima è di sole 48 ore. “Questo è abbastanza diverso dai siti Web che fanno gamping”, ha detto Brulard.

“Stiamo avendo un impatto attraverso i viaggi lenti, grazie a migliaia di persone che scelgono consapevolmente di viaggiare in modo sostenibile e incontrarsi”.

Dalla sua creazione nel 2020 ora ha 4.200 elenchi di giardini e poco più di 30.000 utenti. Ha elaborato più di 54.000 richieste di soggiorno.

Le piattaforme di gioco sono promettenti.

“Man mano che le persone diventano più consapevoli della nostra crisi climatica, i nostri aeroporti diventano sempre più caotici e l’interazione umana diventa ancora più difficile da trovare, pensiamo che il “gamping” crescerà in popolarità”, ha affermato Abma.

“Uno dei nostri motti è ‘non sprecare il tuo fine settimana’, perché quando hai a disposizione piccoli appezzamenti di natura nella tua zona o a poca distanza in auto, pensiamo che sia un vero peccato trascorrere il tuo tempo bloccato in una città o sul tuo divano.

Image:Getty Images
Fonte: EuroNews (I vacanzieri si sono rivolti al “gamping” a basso costo quest’estate, ma che cos’è?
)

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare