I 15 lavori più richiesti che le aziende in Europa stanno ancora assumendo in questo momento

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
I 15 lavori più richiesti che le aziende in Europa stanno ancora assumendo in questo momento

Le assunzioni hanno iniziato a rallentare in Europa, rendendo più difficile per alcuni di coloro che sperano di scambiare il loro attuale lavoro con uno nuovo quest’anno per trovare un ruolo adatto.

Il mercato del lavoro è recentemente abbastanza buono per i lavoratori, con molte e poca concorrenza. Ma poiché la situazione economica in Europa rimane incerta tra la in Ucraina e il costo della vita in corso e le crisi energetiche, molte aziende sono state costrette a bloccare le assunzioni.

È una cattiva notizia per il 57% dei professionisti in Europa che sta pensando di cambiare lavoro nel , secondo una nuova ricerca di LinkedIn, la piattaforma di networking professionale online.

Tuttavia, ci sono punti luminosi nel mercato del lavoro in cui negli ultimi anni si sono aperte nuove opportunità di lavoro, come dimostra l’ultimo elenco di “Lavori in ascesa”.

Esaminando milioni di lavori avviati dai membri di LinkedIn dal 1° gennaio 2018 al 31 luglio 2022, i ricercatori di LinkedIn Economic Graph hanno stilato un elenco dei 15 lavori in più rapida crescita in tutta Europa che mostra opportunità in espansione nei ruoli di sostenibilità, informatica e sviluppo aziendale.

“I dati di LinkedIn mostrano che, nonostante l’incertezza economica, i candidati con le giuste competenze hanno opportunità di lavoro. I datori di lavoro di tutta Europa stanno reclutando persone che li aiutino ad affrontare i grandi problemi che le aziende devono affrontare”, ha affermato Josh Graff, amministratore delegato, EMEA e LATAM, di LinkedIn.

“Nel 2023 ciò significa cambiamento climatico e sicurezza informatica. Anche i professionisti delle vendite sono molto richiesti, poiché le aziende sono alle prese con la necessità di realizzare una crescita in circostanze macroeconomiche difficili”.

I lavori in più rapida crescita, dalla sostenibilità allo sviluppo del

Con le aziende sotto pressione per ridurre drasticamente le loro emissioni di carbonio per aiutare ad affrontare la , non sorprende che uno dei lavori più ambiti dalle aziende quest’anno sia quello di Sustainability Manager.

I ruoli di sostenibilità sono presenti negli elenchi “Lavori in aumento” di LinkedIn in 13 paesi in tutto il mondo, tra cui , , Spagna, Paesi Bassi, , Svezia e Regno Unito.

Il ruolo di Sustainability Manager – ricoperto dalla persona responsabile dell’analisi e della previsione dell’impatto ambientale presente e futuro dell’azienda che rappresenta – è stato il secondo ruolo in più rapida crescita nel Regno Unito e il quarto in Germania.

In Francia, i primi quattro posti dell’elenco sono stati tutti occupati da posti di lavoro nel settore delle vendite, che vanno da Growth Marketing Manager (n. 1 lavoro in più rapida crescita), Sales Development Representative (n. 2), Customer Success Manager (n. 3) e Dirigente dell’account aziendale (n. 4).

Il quinto lavoro in più rapida crescita in Francia è stato quello di Energy Broker, qualcuno che aiuta le aziende a prendere decisioni sui fornitori di energia, confrontando le offerte commerciali di gas ed elettricità.

In Germania, gli stessi lavori sono stati rimescolati in un elenco dall’aspetto simile, sormontato da lavori nelle vendite e nella gestione del marchio: il primo posto è stato occupato dal ruolo di Sales Development Representative, seguito da Growth Manager e Employer Branding Manager.

Nel Regno Unito, il lavoro in più rapida crescita è stato Customer Success Consultant, seguito da Sustainability Manager, Product Operations Manager, Sales Development Representative e Chief Growth Officer.

Mercato del lavoro ancora teso

I dati di LinkedIn mostrano anche che il mercato del lavoro europeo rimane relativamente stretto e le persone in cerca di lavoro non devono affrontare una forte concorrenza per i ruoli.

Ad esempio, in Germania c’è circa un posto di lavoro aperto per ogni candidato, mentre in Francia e nel Regno Unito ci sono due candidati per ogni ruolo aperto.

I lavoratori sono per lo più preoccupati per la crisi del costo della vita e uno stipendio più alto è il loro più grande motivatore a cercare un nuovo ruolo, ma anche una maggiore flessibilità e opportunità di sviluppo professionale sono fattori critici, ha affermato Graff.

“Mentre il mercato del lavoro non è più rovente, le aziende devono ancora pensare attentamente a come attrarre i candidati”, ha affermato.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare