Gli 8 tweet più esplosivi di tutti i tempi di Elon Musk, dalla fine della guerra in Ucraina al bombardamento di Marte

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Gli 8 tweet più esplosivi di tutti i tempi di Elon Musk, dalla fine della guerra in Ucraina al bombardamento di Marte

Una raccomandazione indesiderata per Kiev su porre fine alla guerra con Mosca. E pochi giorni dopo, un consiglio per – suggerendo all’isola di cedere alle pretese della Cina sul suo territorio.

Queste sono solo le ultime controverse dichiarazioni rilasciate dal Elon Musk, la maggior parte delle quali sono state scaricate su Twitter, la piattaforma social che sta finalmente per acquistare dopo un lungo botta e risposta con il suo attuale board.

Come fanno molti degli uomini più ricchi del mondo, verrebbe da pensare Muschio si limiterebbe a parlare di ciò che sa fare meglio: affari. Ma il CEO di si è presentato come un esperto di affari globali, un analista politico e una fonte generale di saggezza su tutte le questioni, rilasciando decine di dichiarazioni stravaganti, giudizi laconici e idee bizzarre di cui Twitter tiene traccia.

In molti casi, le sue eccentriche dichiarazioni hanno danneggiato la sua stessa azienda, la Tesla, facendone il valore di mercato.

Ecco gli otto tweet più esplosivi e stravaganti che Musk ha pubblicato finora sulla piattaforma, secondo Euronews Next.

Prendendo Tesla in privato

Nell’agosto 2018, Musk ha annunciato che aveva intenzione di prendere Tesla privata a $ 420 per azione. In un tweet, il CEO dell’azienda ha affermato che il finanziamento era “sicuro” e che aveva il sostegno degli investitori.

Per settimane, gli investitori hanno speculato selvaggiamente sul futuro di Tesla, fino a quando Musk ha annunciato la società rimarrebbe pubblico dopo tutto.

Ma non era finita la storia: nonostante gli avvocati di Musk affermassero che l’investimento era reale e già assicurato (anche se molti hanno sottolineato che probabilmente era solo uno sfortunato scherzo da 4/20 erbaccia), la US Securities and Exchange Commission (SEC ) ha citato in giudizio Musk per frode.

Gli avvocati di Musk alla fine si stabilirono e pagarono all’agenzia statunitense $ 40 milioni di multe, e Musk si dimise dall’essere presidente di Tesla per tre anni.

Inoltre, a Musk è stato chiesto di inviare tutti i suoi tweet che potrebbero influenzare il prezzo delle azioni di Tesla alla SEC per la revisione prima di pubblicarli. E ancora…

Far scendere le azioni Tesla

L’accordo raggiunto con la SEC nel 2018 non ha posto fine a Musk che ha twittato dichiarazioni confuse su Tesla.

Nel maggio 2019, ha twittato sul fatto che le azioni Tesla fossero troppo alte “imo”, aggirando il suo accordo con la SEC affermando che il tweet era la sua unica opinione e non quella dell’azienda.

Eppure, in poche ore, le azioni Tesla sono scese di quasi il 10% e 14 miliardi di dollari sono stati cancellati dal valore di mercato dell’azienda.

Il processo per diffamazione del ‘ragazzo pedofilo’

Non c’è più traccia su Twitter di un post del 2018 che ha portato Musk a essere oggetto di un’altra causa, questa volta per diffamazione.

In un tweet ora cancellato, Musk ha chiamato il subacqueo britannico Vernon Unsworth, che ha aiutato a salvare il gruppo di ragazzi rimasti bloccati per giorni in una grotta in Thailandia, un “pedo ragazzo”.

L’insulto è arrivato dopo che Unsworth ha definito il suggerimento di Musk di inviare un sottomarino in miniatura per salvare i ragazzi, insieme a un team di ingegneri Tesla, una semplice trovata pubblicitaria.

Per Unsworth, essere chiamato pedofilo è andato ben oltre ciò che considerava accettabile e ha citato in giudizio Musk. Ma nel 2019, una giuria statunitense ha ritenuto Musk innocente, riconoscendo che “il pedofilo è un’espressione comune in Sud Africa”.

‘Nuke Mars!’

Il 16 agosto 2019, Musk sembrava chiedere un su , con un singolo tweet che diceva “Nuke Mars!”. In una serie di tweet successivi, ha detto che le magliette con lo slogan sarebbero arrivate presto e ha promesso a Marte un “appuntamento caldo”.

Pochi giorni dopo, Musk ha spiegato che colpire Marte con “un flusso continuo di esplosioni di a ricaduta molto bassa sopra l’atmosfera” creerebbe soli artificiali senza rendere radioattivo il .

L’idea non è una sciocchezza totale, poiché bombardare Marte è un’operazione che potrebbe effettivamente funzionare nel modo descritto da Musk. Ma per il momento, la legislazione, le considerazioni etiche e le questioni di costo e giurisdizione sembrano certamente ostacolare l’attuazione di tale piano.

Musk, nel frattempo, sogna ancora di bombardare Marte per sciogliere le calotte polari del pianeta e rilasciare acqua.

Distruggere i blocchi pandemici

Musk non era certamente un fan dei blocchi pandemici, scagliandosi contro di loro e gridando “FREE AMERICA NOW” in un tweet nell’aprile 2020.

Sia minimizzando la pandemia che diffondendo teorie del complotto al riguardo, Musk ha affermato che il panico per COVID-19 lo era attutireQuello clorochina era un rimedio benefico contro il virus e che stava succedendo qualcosa che non andava bene test.

Pronomi Dissing

Come suggeriscono i suoi commenti sulla pandemia, Musk non è estraneo alle guerre culturali americane. Nel luglio 2020, Musk ha twittato che “i pronomi fanno schifo” – in quello che molti hanno interpretato e criticato come un attacco contro le persone transgender.

Musk in seguito ha risposto che “sostiene assolutamente[s] trans, ma tutti questi pronomi sono un incubo estetico”.

Comprare Twitter

Nell’aprile 2022, Musk ha annunciato di voler acquistare Twitter.

Come spesso accade con l’eccentrico miliardario, molti si sono chiesti se Musk stesse solo scherzando sull’acquisizione della piattaforma dei social media, ma la sua offerta di acquistare l’azienda per 44 miliardi di euro è stata presa seriamente in considerazione dal consiglio di Twitter e in seguito accettata.

Ma abbastanza sicuro, il miliardario ha rapidamente cambiato idea e per diversi mesi ha cercato di ritirare la sua offerta – innescando un’importante battaglia legale con la società – fino a quando non ha fatto un’altra inversione a U in ottobre e ha accettato di procedere con l’accordo dopotutto.

Il La saga di Musk-Twitter è ancora tecnicamente irrisolto, ma in questo momento Musk sembra determinato ad andare avanti con l’acquisizione della società.

Cercando di porre fine alla guerra in Ucraina

Ormai molte persone vorrebbero che la guerra in Ucraina finisse il prima possibile. Ma non tutti hanno la in se stessi per credere di avere la soluzione per porre fine al conflitto. Il muschio lo fa.

Il 3 ottobre, Musk ha stabilito le sue condizioni per la pace immediata tra Kiev e Mosca, chiedendo di ripetere le elezioni orchestrate dalla Russia nelle quattro regioni annesse nell’Ucraina orientale, questa volta “sotto la supervisione delle Nazioni Unite”; che la Crimea sia formalmente riconosciuta come parte della Russia; e che l’Ucraina rimanga neutrale in futuro, invece di aderire alla .

Musk ha messo le sue idee al voto dei suoi oltre 108 milioni di follower. Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelenskyy non era contento.

Zelenskyy ha lanciato il suo sondaggio su Twitter, chiedendo ai suoi seguaci quale versione di Musk preferissero: quella che sostiene la Russia o quella che sostiene l’Ucraina. L’ambasciatore ucraino in Germania, Andrij Melnyk, è stato meno diplomatico nella sua risposta, dicendo a Musk di “cazzo”.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare