Giornata fantastica per il pubblico locale nella seconda giornata del Gran Premio di Judo in Croazia

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Più grande azione è stata in mostra il secondo giorno del Gran Premio di nella capitale croata, Zagabria.

Alla cerimonia di apertura ufficiale, Tomo Medved, Vice Primo Ministro della Repubblica di Croazia, ha pronunciato un discorso, insieme a Laszlo Toth, Vice Presidente della Federazione Internazionale di Judo e Presidente dell’ di Judo.

Era presente anche Sanda Čorak, Direttore dell’Educazione della Federazione Internazionale di Judo e Presidente della Federazione Croata di Judo.

Hanno assistito a una dimostrazione speciale del FUJI Disabled People’s Judo Club.

Nella , nella categoria sotto i 63 kg, la canadese Catherine Beauchemin-Pinard ha avuto una giornata fenomenale, conquistando il suo secondo titolo del World Tour.

Per la delle medaglie era presente Tomo Medved, Vice Primo Ministro della Repubblica di Croazia.

Manuel Lombardo, medaglia d’argento mondiale d’Italia, ha fatto scalpore da quando è passato di una classe di peso, ma l’oro a -73kg gli era sfuggito fino ad ora. Ha vinto la finale nel primo scambio.

Lisa Allan le ha presentato le sue medaglie e poi ha parlato delle sue speranze per i Campionati del .

“Ho il 100% nel blocco finale per il Campionato del Mondo, ma il 100% nel blocco finale perso, quindi cercherò di fare meglio a Tashkent”, ha detto Lombardo.

La campionessa del mondo croata Barbara Matic era molto sotto i riflettori.

Con le speranze della nazione riposte su di lei, è uscita forte, con spettacolari Ippons, guadagnandosi un posto in finale.

Lì ha incontrato Miriam Butkereit dalla , dove un punteggio decisivo gli ha regalato la medaglia d’oro davanti ai suoi fan adoranti, un grande momento per il judo croato e un’opportunità di autografi e selfie per la prossima generazione di judoka croato.

Ha ricevuto la medaglia da Yasuhiro Yamashita, membro dell’IJF EC e membro del .

“Sono contento che tutti stiano applaudendo nome, è una motivazione per me, quindi va bene, sì”, ha detto Matic eccitato.

Con meno 81 kg, il francese Alpha Djalo era l’uomo in forma.

L’esplosivo francese è volato in finale dove ha affrontato l’ex campione del mondo e medaglia d’argento olimpica Saied Mollaei.

Un momento di puro dinamismo gli è valso il punteggio decisivo e ha fatto guadagnare a Djalo la sua prima medaglia d’oro al World Tour.

Florin Daniel Lascau, Direttore degli Arbitri IJF, ha consegnato le medaglie.

Con Matic sotto i riflettori, ciò non ha impedito al resto della squadra di esibirsi – il gioco della giornata dell’IJF è arrivato da Iva Oberan con questo fantastico Ippon che ha dato ai tifosi di ancora più motivi per festeggiare – un ottimo modo per finire il seconda giornata del Gran Premio di Zagabria.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare