Renault progetta una rete di 200 stazioni di ricarica rapida per veicoli elettrici vicino alle autostrade di tutta Europa

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Renault progetta una rete di 200 stazioni di ricarica rapida per veicoli elettrici vicino alle autostrade di tutta Europa

Renault prevede di costruire una rete di stazioni di ricarica rapida per auto elettriche lungo le autostrade di tutta Europa, poiché l’ accelera il suo allontanamento dai veicoli con motore a combustione.

L’unità di servizi di elettrica della automobilistica francese, Mobilize, ha dichiarato lunedì che aprirà 200 stazioni di ricarica rapida entro la metà del 2024 in Francia, Belgio, e .

“Alla fine, i conducenti di veicoli elettrici potranno viaggiare da Amburgo a Siviglia in completa tranquillità”, ha affermato Mobilize in una dichiarazione.

La realizzazione di un’infrastruttura di ricarica adeguata è una delle principali sfide affrontate dai produttori di veicoli elettrici, poiché le batterie generalmente offrono un raggio di guida inferiore rispetto ai serbatoi di carburante e impiegano molto più tempo per ricaricarsi. Ciò genera quella che è nota da autonomia” tra i potenziali acquirenti di veicoli elettrici riluttanti a fare il passaggio.

Stazioni di ricarica aperte a tutti i veicoli elettrici, con lounge e aree per bambini

Le nuove stazioni di ricarica rapida saranno aperte ai veicoli completamente elettrici (EV) – non solo ai modelli Renault – e aperte 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana.

Le stazioni saranno installate presso le concessionarie Renault situate in prossimità delle uscite autostradali, con spazi dedicati dove i conducenti possono riposare durante la mezz’ora media di ricarica.

Saranno accessibili 24 ore su 24 e offriranno un salotto, angoli giochi per bambini e rinfreschi.

Per evitare l’installazione di una nuova infrastruttura di rete elettrica, Mobilize ha affermato che utilizzerà un sistema di stoccaggio stazionario delle dimensioni di un piccolo container in grado di caricare fino a sei auto normali di qualsiasi marca contemporaneamente.

“Questo ci consentirà di caricare questi contenitori in modo molto delicato, senza interrompere la rete elettrica”, ha affermato Nicolas Schottey, capo di Mobilize Power Solutions.

Il primo aprirà tra pochi mesi nel sud della Francia, per raggiungere un totale di 90 stazioni a livello nazionale, ovvero una stazione ultraveloce ogni 150 km sulle strade principali della Francia, ha affermato Mobilize.

Ha aggiunto che era in trattative avanzate con potenziali partner per finanziare la rete.

Cercando di competere con Tesla

Renault, il cui valore delle azioni è sceso di quasi il 70% dall’inizio del 2018, è ben lungi dall’essere leader nel europeo dei veicoli elettrici.

Ma la società sta portando avanti i piani per dividere le sue attività di veicoli elettrici e motori a combustione nel tentativo di competere con rivali come la nuova arrivata Tesla e il colosso Volkswagen nella corsa alla guida elettrica.

Tesla ha lanciato compressori ad alte prestazioni per anni e ha una rete globale di circa 30.000 caricabatterie veloci che, secondo lei, possono dare una spinta di 200 km in 15 minuti.

Volkswagen prevede che la sua rete di caricabatterie rapidi quasi quadruplicherà a circa 45.000 entro il 2025, con 18.000 pompe EV in Europa, 17.000 in Cina e 10.000 in .

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare