Mondo acquatico alieno: gli astronomi individuano un esopianeta che potrebbe essere interamente coperto dall’oceano

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Mondo acquatico alieno: gli astronomi individuano un esopianeta che potrebbe essere interamente coperto dall'oceano

Gli astronomi hanno scoperto quello che credono potrebbe essere un “ acquatico” nella vita reale: un completamente coperto dall’oceano.

In orbita attorno a una stella a circa 100 anni luce dalla Terra, il pianeta si trova nella cosiddetta “zona Riccioli d’oro” o “zona abitabile” dove la sua temperatura sarebbe giusta per l’esistenza dell’ liquida in superficie.

Proprio la Terra, conserverebbe la sua acqua liquida, poiché la distanza dalla sua stella significa che non è né troppo calda né troppo fredda.

Chiamato TOI-1452 b, il pianeta è leggermente più grande per dimensioni e massa rispetto alla Terra, ma a causa della sua densità inferiore rispetto alla Terra, gli scienziati pensano che possa essere coperto da uno spesso strato d’acqua.

I pianeti oceanici sono di particolare interesse sia per gli astronomi che per gli appassionati di , poiché si pensa che siano forti candidati per pianeti in cui la vita potrebbe avere origine o sopravvivere.

“Miglior candidato per il pianeta oceanico”

Gli astronomi che lavorano allo studio hanno definito TOI-1452 b uno dei migliori candidati per i pianeti oceanici scoperti finora.

È stato individuato per la prima volta dal telescopio spaziale della , il Transiting Exoplanet Survey Satellite (TESS), che esamina l’intero cielo per trovare attorno a stelle luminose vicine.

TESS ha visto una leggera diminuzione della luminosità di una stella in un sistema stellare binario ogni 11 giorni, con gli astronomi che hanno previsto da questi un pianeta circa il 70% più grande della Terra.

Gli astronomi dell’Université de Montréal hanno condotto osservazioni di follow-up da un telescopio a terra per confermare il tipo di pianeta e le sue caratteristiche.

“Questo non era un controllo di routine”, ha detto Charles Cadieux, uno studente di dottorato presso l’Université de Montréal e membro dell’Istituto per la sugli esopianeti.

“Dovevamo assicurarci che il segnale rilevato da TESS fosse davvero causato da un esopianeta che orbita attorno a TOI-1452, la più grande delle due stelle in quel sistema binario”.

Per calcolare la massa del pianeta, le osservazioni sono state effettuate con un telescopio a spettro infrarosso, il Canada-France-Hawaii Telescope alle Hawai’i.

Con più di 50 ore di osservazione, hanno stimato la massa del pianeta quasi cinque volte quella della Terra.

“TOI-1452 b è uno dei migliori candidati per un pianeta oceanico che abbiamo trovato fino ad oggi”, ha detto Cadieux.

“Il suo raggio e la sua massa suggeriscono una densità molto più bassa di quella che ci si aspetterebbe da un pianeta che è fondamentalmente composto da metallo e roccia, come la Terra”.

Un obiettivo primario per il telescopio Webb

Si pensa che TOI-1452 b sia roccioso come la Terra, ma si ritiene che la sua densità inferiore al previsto sia dovuta a una quantità di acqua molto maggiore di quella che abbiamo sulla Terra.

Mentre il 70 per cento della superficie del è ricoperta d’acqua, l’acqua in realtà costituisce meno dell’1 per cento della massa del nostro pianeta.

L’analisi degli astronomi ha rilevato che fino al 30 per cento della massa di TOI-1452 b potrebbe essere costituita da acqua.

Questa è una proporzione simile ad alcune delle lune che si trovano nel nostro Sistema Solare, come Ganimede e Callisto di Giove, e Titano ed Encelado di Saturno.

Pubblicando le loro scoperte in Il giornale astronomicoil team sta già pianificando studi di follow-up con il telescopio più potente della storia.

Il James Webb Space Telescope (JWST) lanciato di recente è molto richiesto e il team dietro la scoperta TOI-1452 b sta già pianificando di prenotare tra qualche tempo per studiare il loro esopianeta.

È abbastanza vicino alla Terra da consentire agli astronomi di studiarne l’atmosfera, ed è anche in una regione del cielo che il JWST può osservare tutto l’anno.

Image:Getty Images
Fonte: EuroNews (Mondo acquatico alieno: gli astronomi individuano un esopianeta che potrebbe essere interamente coperto dall’oceano
)

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare