Le forze di frontiera britanniche stanno minacciando uno sciopero festivo. Ecco cosa significa per il tuo viaggio di Natale

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Le forze di frontiera britanniche stanno minacciando uno sciopero festivo.  Ecco cosa significa per il tuo viaggio di Natale

Gli inglesi potrebbero affrontare il caos dei viaggi di Natale, con gli ufficiali delle forze di frontiera britanniche che minacciano di scioperare durante il periodo delle vacanze.

Fino a 3.500 – rappresentati dall’Unione per le frontiere, l’immigrazione e le dogane (l’ISU) – prenderanno parte a una votazione sul potenziale azione nella prossima settimana.

Se approvata, l’azione sindacale potrebbe Border Force, funzionari per i visti e immigrazione il personale esce durante l’intensa stagione festiva.

Ciò ritarderebbe i controlli di , causando lunghe code e colpi di scena interruzione.

Dove nel potrebbe essere il più colpito?

Ci sono 140 porti e aeroporti nel Regno Unito e il personale dell’ISU lavora in tutti loro.

Gli aeroporti più grandi come HeathrowGatwick e Manchester – che hanno subito gravi interruzioni durante l’estate – rischiano di essere maggiormente colpiti.

Heathrow ha bisogno di reclutare e formare fino a 25.000 personale con autorizzazione di sicurezza prima del periodo festivo, un compito che l’aeroporto ha descritto come “un’enorme sfida logistica”.

“Stiamo supportando, inclusa la creazione di una task force di reclutamento per aiutare a riempire i posti vacanti, lavorando a stretto contatto con il governo su una revisione dell’assistenza a terra delle compagnie aeree e nominando un dirigente operativo senior per investire nel lavoro congiunto”, ha affermato un portavoce dell’aeroporto.

In Manchester Aeroporto, 200 nuovi addetti alla sicurezza inizieranno a lavorare entro l’inizio di aprile 2023.

Anche i porti di viaggio popolari potrebbero essere colpiti. Nel mese di luglio, i passeggeri a di Dover – il punto di partenza dei traghetti per la – ha subito sei ore di a causa della di personale di sicurezza.

Perché i funzionari delle forze di frontiera stanno prendendo in considerazione un’azione di sciopero?

L’azione sindacale dell’ISU è rara: il sindacato ha scioperato solo due volte prima, nel 1984 e nel 2012.

I membri chiedono un aumento di stipendio dell’8%, citando un’inflazione da far venire l’acquolina in bocca del 10,6%.

Hanno rifiutato l’offerta del Ministero dell’Interno di un aumento del tre per cento di stipendio, un’offerta che il segretario generale dell’ISU Mark Gribbin ha descritto come una “spaventosa” in termini reali taglio di stipendio.

“[The offer] non rispetta l’importanza del tuo lavoro”, ha detto in un messaggio ai membri.

“Ti meriti molto di meglio. Ti meriti una fiera aumento salariale del costo della ”.

Gribbin ha incoraggiato i membri a votare sì nella votazione di sciopero, descrivendo l’azione sindacale come “l’espressione più forte possibile di forza collettiva”.

Lo sciopero si concentrerà anche su ‘confine porti’, ha indicato il sindacato. Ciò potrebbe avere un impatto sull’importazione di pacchi e cibo natalizi.

Quando sarà confermata l’azione dello sciopero di Natale nel Regno Unito?

Il colpire il ballottaggio si chiuderà il 31 Ottobre. Per andare avanti, oltre il 50% dei membri deve votare e oltre il 40% dei membri deve votare a favore.

Sembra probabile che andrà avanti, poiché un precedente scrutinio di sciopero indicativo ha superato queste soglie.

Tuttavia, il Ministero dell’Interno ha minimizzato la minaccia di interruzione.

“Lavoriamo a stretto contatto con tutti i porti e gli aeroporti del Regno Unito per garantire che passeggeri e merci possano attraversare il confine il più agevolmente possibile, e lo faremo in caso di qualsiasi azione sindacale”, ha affermato un portavoce.

“Il governo ha in atto piani solidi per schierare agenti in modo flessibile per supportare il flusso di passeggeri e merci al confine del Regno Unito”.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare