La tua casa, le tue regole: all’interno del nuovo hotel per soggiorni di lunga durata di Londra dove ogni dettaglio è stato progettato da te

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
La tua casa, le tue regole: all'interno del nuovo hotel per soggiorni di lunga durata di Londra dove ogni dettaglio è stato progettato da te

“Hai davvero bisogno di pulire le lenzuola ogni giorno?” si chiede Naomi Heaton, comproprietaria di The Other House. È qualcosa a cui ho pensato durante il soggiorno alberghi: qualcuno è davvero così sporco?

Heaton sta spiegando il regime di pulizia all’Altra , il lungo soggiorno struttura ricettivao “club dei residenti”, da lei fondato.

“Per i soggiorni di breve durata forniamo faccende domestiche luce, che è puramente pulire, riordinare, rifare il letto. Ma devi chiederlo. Se vuoi farlo da solo, puoi farlo. Quindi faremo una pulizia completa una volta alla settimana. Se lo vuoi più spesso, devi fare quella scelta e la paghi”.

Questo approccio unico alla pulizia è indicativo di due dei principi guida di The Other House: i residenti hanno il controllo completo sul loro soggiorno e tutto è progettato con in mente.

Personalizzazione: quello che vuoi, quando lo vuoi

Dare agli ospiti o ai residenti la proprietà della loro esperienza è una tendenza che è ovunque nel mondo dei viaggi, o ‘personalizzazione‘ come lo chiamano quelli del settore.

Sono finiti i giorni di una colazione buffet è aperto per due ore e dopo hai fame. Ora puoi scegliere tra servizio in camera, ristorante, caffè all’aperto o da asporto. Come dice Heaton, “At The Other House, è la tua casa, le tue regole. Vogliamo che quando entri ti senta a tuo agio, non senta tutta quella formale formalità di un ”.

Gli appartamenti club costituiscono la maggior parte degli alloggi presso The Other House, che ha aperto quest’estate a South Kensington nel Londra. Sono stati progettati con cura per farti sentire come se stessi tornando a casa: attraversi il soggiorno per raggiungere la camera da letto, rispecchiando una casa piuttosto che una tipica stanza d’albergo dove entri direttamente nella tua camera da letto.

Allo stesso modo, quando entri nell’ingresso principale, gli ascensori sono dritti davanti a te e il banco della reception è nascosto di lato. Ti senti come se stessi entrando nel tuo appartamento .

La comodità di un concierge in un luogo che sembra di essere a casa

Con un pedigree nell’acquisto, nella ristrutturazione e nell’affitto di proprietà, Heaton era nella posizione perfetta per aprire The Other House. Anche se può sembrare progettato per post viaggiatori che lavorano da qualsiasi luogo e uniscono l’utile al dilettevole, Heaton ha iniziato a svilupparlo nel 2012.

Avendo lavorato in una proprietà nel centro di Londra per 30 anni, ha scoperto che gli inquilini delle proprietà in affitto chiedevano servizi alberghieri: un portiere per ritirare le consegne, una palestra, pulizie. Così è nato il concetto di club dei residenti.

Potrebbe essere stato concepito prima della pandemia, ma questo tipo di sistemazione sta sicuramente beneficiando del post-pandemia turni.

C’è stato un esodo di massa da Londra durante la pandemia, con molti abitanti delle città che si sono spostati fuori dalla capitale in cerca di più spazio. Ma ora è stato detto loro di lavorare dal loro ufficio di Londra due o tre giorni alla settimana. L’alloggio per soggiorni di lunga durata è perfetto per loro, risparmiando loro di dover affittare un appartamento in cui soggiornano solo poche notti a settimana.

“Tutto in questo edificio è cosciente”

Anche la crescente popolarità dei viaggi più lunghi fa parte della spinta a viaggiare di più in modo sostenibile. Se vuoi prendere meno voli ogni anno, ha senso rimanere all’estero più a lungo e magari viaggiare all’interno del paese mentre sei lì.

Come un clima giornalista, sono rimasto impressionato da quanto Heaton ha fatto per ridurre la proprietà orma. All’inizio il dell’appartamento club dove alloggiavo mi sembrava un po’ scarno. Poi ho capito che era perché il lavandino non era circondato dai soliti fazzoletti, cotton fioc e kit unghie. Immagina quanti milioni di questi vengono buttati via ogni giorno dal personale addetto alle pulizie dell’hotel e puoi capire perché The Other House ha deciso di non fornirli. Come dice Heaton, “Se lo vuoi, puoi chiederlo”. Non dare per scontato ciò che vogliono gli ospiti è un ottimo modo per ridurre i costi sciupare.

Presto ci sarà un’app in cui i residenti potranno tenere traccia di quanta energia sta consumando l’appartamento del loro club, quindi c’è uno slancio per loro ridurne l’utilizzo.

Da asporto in camera? Nessuna vergogna in questo

C’era un piacevole ronzio intorno a The Other House, simile a un co-lavoro spazio piuttosto che un tipico business hotel dove gli ospiti evitano il contatto visivo, troppo importante per interagire con gli altri.

Ha spazi condivisi che facilitano interagendo con altri ospiti, o c’è molto spazio nel tuo appartamento se vuoi il tuo spazio.

È qui che entra in : viaggio di lavoro può essere estenuante e a volte preferiresti guardare un nella tua stanza piuttosto che sederti da solo al ristorante. A The Other House lo slobbing è attivamente incoraggiato grazie a una sala postale al piano terra. I corrieri possono consegnare il tuo ordine qui, quindi puoi scendere a ritirarlo.

Viaggiare spostato in modi enormi durante i due anni in cui siamo rimasti tutti bloccati a casa e questi cambiamenti non mostrano segni di inversione. La sistemazione per soggiorni di lunga durata riempie una nicchia che prima non vedevamo.

Club Classics presso The Other House a partire da £ 350 (€ 407) a notte con soggiorni lunghi di 90 giorni più un di £ 995 (€ 1.157) a settimana

Ruth Wright è stata ospite di L’altra casa.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare