La nuova stagione del calcio femminile spagnolo inizierà dopo che l’accordo pone fine allo sciopero degli arbitri

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Il nuovo campionato di professionistico femminile spagnolo è finalmente pronto a prendere il via dopo essere stato ritardato da uno sciopero degli arbitri.

Mercoledì è stato raggiunto un accordo per migliorare gli stipendi e le condizioni di degli arbitri, ha annunciato la Federcalcio spagnola (RFEF).

L’accordo “storico” consentirà alle arbitri di ottenere lo status di professionista, ha affermato in a dichiarazione.

“Il Consiglio superiore dello (CSD) contribuirà con ulteriori 350.000 ’anno durante le prime tre stagioni, che andranno a un fondo di fine che gli arbitri potranno utilizzare una volta terminata la loro carriera professionale”.

La nuova stagione doveva iniziare il 10 settembre, ma è stata posticipata quando gli arbitri si sono rifiutati di lavorare.

Il campionato 2022-23 sarà la prima stagione femminile completamente professionistica in dopo anni di campagna da parte dei giocatori.

Arbitri e assistenti arbitrali si erano lamentati di essere rimasti indietro, guadagnando rispettivamente solo 320 e 160 euro a partita.

Beatriz Álvarez, presidente della nuova lega femminile, ha accusato la RFEF e i funzionari del spagnolo responsabili della sportiva.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare