La Malesia si unisce all’elenco dei paesi del sud-est asiatico che attirano i nomadi digitali con un basso costo della vita

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
La Malesia si unisce all'elenco dei paesi del sud-est asiatico che attirano i nomadi digitali con un basso costo della vita

La Malesia ha appena annunciato un nuovo visto nel tentativo di posizionarsi come Sud-est asiaticoIl prossimo grande hub per i a distanza.

Oltre a lanciare il “DE Rantau Nomad Pass” per stranieri qualificati, il Paese ha promesso di costruire comunità di nomadi digitali. Sta anche creando di più centri di con connessioni stabili in tutto il paese.

Chi può richiedere un visto nomade digitale per la Malesia?

Il nuovo visto è stato annunciato dalla Malaysia Digital Economy Corporation (MDEC), un’iniziativa del governo per dare impulso alla rivoluzione digitale e all’economia del Paese. Il programma “DE Rantau” si rivolge sia a livello locale che estero nomadi digitali.

MalaysiaIl visto nomade digitale sarà disponibile per coloro che guadagnano oltre 24.000 euro all’anno. La tassa per il visto è di 1.000 MYR (€ 221) e i destinatari riceveranno offerte esclusive dagli hub di lavoro a distanza della Malesia.

Per essere idoneo, devi essere un libero professionista, un appaltatore indipendente o un dipendente remoto a tempo pieno che lavora nel dominio digitale. IT è il principale professione mirati, inclusi esperti di sicurezza informatica e sviluppatori di software, marketing digitale e creazione e sviluppo di contenuti digitali.

Dovrai mostrare una di occupazione, come un contratto attivo o più contratti di almeno tre mesi con clientela locale o estera. Puoi anche utilizzare un contratto di lavoro attivo con una società straniera.

Quanto tempo puoi rimanere in Malesia con un visto nomade digitale?

Lo schema DE Rantau ti consente di rimanere Malaysia da 3 a 12 mesi. È rinnovabile per un massimo di altri 12 mesi.

I lavoratori possono portare con sé il coniuge ei figli nell’ambito del regime al costo di MYR 500 (€ 110) a carico.

Sotto corrente Visa regole, i lavoratori a distanza dei paesi idonei – inclusi gli stati membri dell’UE, il Regno Unito e gli – possono soggiornare in Malesia senza visto per un massimo di 90 giorni. Coloro che provengono da paesi non esenti devono richiedere un visto, un pass per l’occupazione o un pass per visite professionali.

Le domande per il DE Rantau Nomad Pass di 12 mesi si aprono il 1 ottobre 2022.

La Malesia è un buon posto dove vivere per i nomadi digitali?

Nel 2021, un sondaggio di InterNations ha votato Kuala Lumpur come la migliore città del mondo per espatriati in cui vivere e lavorare. Ha tenuto conto della qualità della vita, della facilità di insediamento, della finanza e dell’alloggio e della urbana.

Come gran parte del sud-est asiatico, Malaysia è molto conveniente rispetto ai paesi occidentali. Secondo la società di tecnologia finanziaria Wise, il costo medio mensile della vita a Kuala Lumpur, la capitale della Malesia, è di 487 euro, affitto escluso. Per una di quattro persone il costo mensile è di € 1.736. Un bilocale in centro città costa in media 461 euro al mese.

Oltre a sottolineare il basso costo della vitaMDEC sta promuovendo il suo nuovo visto nomade mettendo in evidenza il basso tasso di criminalità e la società multiculturale della Malesia.

Il paese crimine L’indice (il numero totale di crimini all’anno per 1.000 persone) è 57, leggermente peggiore dei 52 della Francia e dei 47 del Regno Unito, secondo la World Population Review.

Indigeni, malesi, cinesi e indiani si uniscono per formare una vivace società multiculturale in Malesia. è la religione ufficiale del Paese, ma il governo garantisce la libertà religiosa e vi sono anche numerose popolazioni buddiste, cristiane e indù.

Mentre alcol è vietato ai musulmani in Malesia, il resto della popolazione è libero di bere. Vita notturna potrebbe essere più tranquillo che nei paesi vicini come la Thailandia, ma i bar per espatriati e gli eleganti lounge sul tetto definiscono la scena delle feste di Kualar Lumpur.

È anche economico e facile viaggiare nei paesi vicini come , Indonesia, Tailandia e Cambogia.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare