I ricchi americani acquistano case per le vacanze in Europa mentre l’euro è debole

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
I ricchi americani acquistano case per le vacanze in Europa mentre l'euro è debole

Per migliaia di americani, non c’è posto (una seconda di lusso) casa (in Europa).

Come il valore dell’Euro precipitagli acquirenti statunitensi si stanno riversando in Europa in cerca di proprietà.

Secondo la società immobiliare Knight Frank, le ricerche di proprietà francesi da parte di acquirenti con sede negli Stati Uniti sono aumentate del 37% nei primi cinque mesi del 2022 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Le città di tutta Europa stanno vivendo “la stessa tendenza”, scrive Kate Everett-Allen, partner nella ricerca residenziale presso Knight Frank.

“I sostenitori di Parigi, e Toscana stanno attirando un volume maggiore di interessi statunitensi, ma lo sono anche Maiorcala Sardegna e il sud della Francia”, afferma.

Altre parti del continente stanno vivendo una tendenza simile.

Secondo l’Immigration and Borders Services portoghese, il numero di americani che vivono nel paese è raddoppiato da 3.300 nel 2018 a 6.900 nel 2021. Nell’ambito del programma “Visto d’oro” del , gli americani che acquistano una proprietà in Portogallo devono trascorrere solo sette giorni all’anno nel paese per ottenere la dopo cinque anni.

La Grecia è un’altra destinazione popolare. Le richieste degli americani che desiderano trasferirsi lì sono aumentate del 40% in aprile-giugno di quest’anno rispetto al 2021, secondo Sotheby’s International Realty.

I cittadini statunitensi si stanno riversando nelle aree urbane e rurali, afferma Mark Harvey, del Cavaliere Frank Capo dell’Internazionale.

“In passato, l’interesse degli Stati Uniti si è concentrato sulle città che offrono e connettività da a Parigi e da Barcellona a Firenze. Ma ora stiamo vedendo gli acquirenti statunitensi prendere di mira le tradizionali aree di cintura solare, il che è un allontanamento dalla norma”.

Perché gli americani si trasferiscono in Europa?

Il fattore più significativo che spinge gli acquirenti americani in Europa è il crollo del valore dell’euro.

A luglio, la valuta europea è scesa al di sotto del valore del per la prima volta in 20 anni.

Il precipitoso declino è in parte una conseguenza della nel Ucraina e la minaccia incombente di una recessione.

Il dollaro americano, d’altra parte, è rimasto relativamente forte, in parte grazie a un aumento dei tassi di interesse e in parte grazie alla sua reputazione di “porto sicuro” in tempi di turbolenze.

“Con la Fed che inasprisce la monetaria in modo più aggressivo rispetto all’Eurozona per combattere l’inflazione al di sopra dell’obiettivo, il dollaro si sta apprezzando rispetto all’euro”, scrive Everett-Allen.

Man mano che i valori delle valute cambiano, cambia anche il potere di spesa. Gli americani possono ottenere di più botto per i loro soldi in Europa rispetto a prima. Gli europei ottengono meno negli Stati Uniti rispetto agli anni precedenti.

I prezzi delle case crescono più lentamente in Europa?

L’altro fattore importante è il relativamente prezzi bassi delle case.

Secondo il Knight Frank Global Residential Index, i prezzi stanno aumentando rapidamente in molte parti degli Stati Uniti.

Nove delle 20 città con il più rapido aumento dei prezzi immobiliari sono americane. I primi tre, Phoenix, Miami e San Diego, hanno visto i prezzi aumentare del 29% o più.

In confronto, gli aumenti di prezzo sono bassi in alcune parti d’Europa. A Parigi e Londra i prezzi sono aumentati di meno del 5 per cento tra il primo trimestre del 2021 e il primo trimestre del 2022. A Firenze i prezzi sono diminuiti dell’1,6 per cento nello stesso periodo.

Everett- descrive la situazione come un “affare” per aspiranti proprietari di case americani in Europa.

“Vai da qualche altra parte”: come reagiscono gli europei agli acquirenti americani di case

Per molti americani, la possibilità di trasferirsi è un sogno che si avvera. Tuttavia, non tutti sono felici con l’ondata di nuovi acquirenti.

I sono accesi con la gente del posto che si lamenta del conseguente aumento dei prezzi delle case.

“Andare altroveabbiamo abbastanza carenza di casa così com’è”, ha scritto l’utente di Twitter Kaloyan Doynov.

«Solo i ricchi possono permetterselo, loro far salire i prezzi per tutti noi”, ha dichiarato un altro utente.

In Barcellona – dove i prezzi delle case sono aumentati del 4,3 per cento negli ultimi 12 mesi – rabbia contro nomadi digitali è sfociato in proteste.

“Il tuo viaggio di lusso, la mia miseria quotidiana”, recita uno slogan dipinto in tutta la città.

Image:Getty Images
Fonte: EuroNews (I ricchi americani acquistano case per le vacanze in Europa mentre l’euro è debole
)

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare