“Non era previsto”: il razzo Blue Origin di Jeff Bezos prende fuoco un minuto dopo il decollo

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
"Non era previsto": il razzo Blue Origin di Jeff Bezos prende fuoco un minuto dopo il decollo

Un è tornato sulla Terra poco dopo il decollo lunedì nel primo incidente di lancio per la compagnia di viaggi spaziali di , ma la capsula che trasportava esperimenti è riuscita a paracadutarsi in salvo.

Nessuno era a bordo del volo Blue Origin, che utilizzava lo stesso tipo di razzo di quello che manda i clienti paganti ai confini dello .

I razzi sono ora a terra in attesa dell’esito di un’indagine, ha affermato la Federal Aviation Administration (FAA) degli Stati Uniti.

Il razzo New Shepard era appena un minuto nel suo volo dal Texas occidentale quando fiamme gialle luminose esplosero intorno al singolo motore in basso.

Il sistema di interruzione del lancio di emergenza della capsula si è attivato immediatamente, sollevando l’imbarcazione dalla parte superiore. Diversi minuti dopo, la capsula si è paracadutata sul remoto del deserto.

Il razzo si è schiantato, senza che siano stati riportati feriti o danni, ha affermato la FAA, che è responsabile della pubblica durante i lanci e gli atterraggi spaziali commerciali.

Il commento al lancio di Blue Origin è diventato muto quando la capsula si è catapultata fuori dal razzo lunedì mattina, annunciando infine: “Sembra che abbiamo riscontrato un’anomalia con il volo di oggi. Questo non era previsto”.

“Guasto del booster sul volo senza equipaggio di oggi. Il sistema di fuga ha funzionato previsto”, ha twittato la società con sede a Kent, Washington, quasi un’ora dopo.

La società in seguito ha detto che il razzo si è schiantato.

L’incidente è avvenuto mentre il razzo viaggiava a quasi 1.126 km/h a un’altitudine di circa 8.500 metri.

Non è stato mostrato alcun del razzo – solo la capsula – dopo il guasto. È successo intorno al punto in cui il razzo è sotto la massima quantità di pressione, chiamata max-q.

Il razzo di solito atterra in posizione verticale sul pavimento del deserto e poi viene riciclato per i voli futuri.

Il webcast ha mostrato che la capsula ha raggiunto un’altitudine massima di oltre 11.300 metri.

Trentasei esperimenti erano a bordo per essere esposti a pochi minuti di assenza di gravità. La metà è stata sponsorizzata dalla , principalmente da studenti.

Era il 23° volo del programma New Shepard, dal nome del primo americano nello spazio, l’astronauta di Alan Shepard.

Era il nono volo per questa particolare coppia di capsula-razzo, dedicata agli esperimenti di volo.

Il volo più recente di Blue Origin con clienti paganti è stato proprio il mese scorso; il prezzo del biglietto non è stato rilasciato. Bezos è stato nel primo equipaggio di New Shepard l’anno scorso.

Complessivamente, Blue Origin ha trasportato 31 persone su voli di 10 minuti, incluso l’attore William Shatner.

Il razzo avrebbe dovuto essere lanciato quasi due settimane fa, ma è stato bloccato fino a lunedì dal maltempo.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare