Moonlighting: scopri come può mettere a dura prova la tua salute mentale!

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
lunghi orari di lavoro

Devi immaginare di stare al quando senti la parola “al chiaro di luna”. Ma non è questo che significa. Questa frase ha un altro significato. Il lavoro al chiaro di luna è la pratica di svolgere un secondo lavoro oltre al proprio lavoro normale, di solito di nascosto e di notte. Anche se tutti vogliamo avere successo e sostenere finanziariamente le nostre famiglie, questo successo dovrebbe costarci la vita? Lo diciamo perché lunghi orari di lavoro possono essere dannosi per la tua salute mentale.

Il dottor Jyoti Kapoor, fondatore e psichiatra senior, Manasthali, ha parlato con Health Shots di come il chiaro di luna può avere un impatto sulla mente o sulla salute mentale.

Cos’è il chiaro di luna?

Fare due lavori contemporaneamente è noto come lavoro al chiaro di luna. Secondo US Legal, il chiaro di luna si riferisce in genere a quando una persona svolge un secondo lavoro al di fuori del normale orario di lavoro. Di conseguenza, una persona potrebbe svolgere un lavoro regolare dalle 9 alle 5 come principale fonte di reddito mentre svolge anche un altro lavoro di notte per integrare il proprio reddito. I Moonlighter sono spesso più economici e sono più flessibili con i loro orari rispetto ai normali dipendenti, quindi alcune persone incoraggiano questa pratica.

Lavorare per lunghe ore può causare molti problemi. per gentile concessione: Shutterstock

Nonostante i suoi benefici finanziari, questa pratica è nota per essere dannosa per la tua salute mentale.

Impatto del chiaro di luna sulla salute mentale

Il dottor Kapoor afferma: “Post-, il lavoro al chiaro di luna è diventato abbastanza comune tra i dipendenti. Questa tendenza è diventata importante ora perché la ha ridotto drasticamente i salari e perso e reddito per molti. Tutte queste circostanze hanno indotto le persone a optare per un secondo lavoro. Tuttavia, fare due lavori ha alcuni effetti negativi reali sulla nostra salute mentale.

Chi lavora più di 11 ore al giorno ha un rischio 2,5 volte maggiore di sviluppare la depressione rispetto a chi lavora regolarmente, secondo un recente studio sulle lunghe ore di lavoro. Potrebbero anche sperimentare problemi di sonno e la mancanza di sonno può avere un impatto negativo a lungo termine sul tuo umore, compromettere la capacità di giudizio e indebolire il tuo sistema immunitario.

Leggi anche: Lunghe ore di lavoro possono “ucciderti”: ecco come puoi mantenere un buon equilibrio tra lavoro e vita privata

Non ha solo un impatto sulla salute mentale ma, secondo un recente studio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, lavorare 55 o più ore alla settimana è associato a un rischio più alto del 35% di avere un ictus e a un rischio più alto del 17% di morire per cardiopatia ischemica, rispetto al lavoro da 35 a 40 ore settimanali.

Dai un’occhiata a 7 :

lunghi orari di lavoro
Lunghe ore di lavoro portano a problemi di . Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Suggerimenti per prevenire gli effetti collaterali di lunghi orari di lavoro

Ecco 7 consigli per prevenire situazioni di burnout e problemi di salute dovuti a lunghi orari di lavoro:

  • Stabilisci un programma, pianifica bene la tua giornata e seguilo.
  • Non dimenticare di tenere traccia del tempo. Il monitoraggio del tempo può aiutarti a capire come potresti ottenere risultati migliori.
  • Il sonno aumenta i livelli di produttività. Quindi dai sempre la priorità ai sonnellini energetici.
  • Fai delle pause tra il lavoro. Parla con amici e familiari, goditi una tazza di caffè o tè, ascolta musica o fai qualsiasi altra cosa ti piaccia durante le pause.
  • Per aumentare la tua sicurezza e , goditi un po’ di “tempo per me” per un breve periodo ogni giorno.
  • Se sei stressato e hai bisogno del sostegno dei tuoi cari, chiedilo. Non c’è niente di sbagliato in questo.
  • Mantieni un programma regolare di meditazione e per rimanere attivo.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare