L’udienza sull’estradizione negli Stati Uniti del fondatore di FTX Sam Bankman-Fried è fissata per mercoledì

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
L'udienza sull'estradizione negli Stati Uniti del fondatore di FTX Sam Bankman-Fried è fissata per mercoledì

Sam Bankman-Fried, il fondatore dell’exchange di criptovalute in FTX, avrà un’udienza mercoledì in un delle Bahamas sulla sua possibile estradizione negli nei prossimi giorni per far fronte alle accuse penali legate al crollo dell’, una fonte vicina al questione raccontata ’Associated Press.

La fonte ha parlato a condizione di anonimato perché non era autorizzata a parlare a verbale. In un tribunale di Nassau, Bahamas, lunedì, gli avvocati di Bankman-Fried hanno affermato che aveva accettato di essere estradato negli Stati Uniti, ma i documenti necessari non erano ancora stati redatti.

Secondo Reuters, il procedimento dell’udienza in tribunale riprenderà mercoledì dopo che ha firmato i documenti che aprono la strada alla sua estradizione negli Stati Uniti, dove dovrà affrontare accuse di .

Non è stato immediatamente chiaro quando l’estradizione di Bankman-Fried potrebbe avvenire una volta approvata dal tribunale delle Bahamas.

Le autorità delle Bahamas hanno arrestato Bankman-Fried la scorsa settimana su richiesta del governo degli Stati Uniti.

I pubblici ministeri statunitensi sostengono che abbia svolto un ruolo centrale nel rapido collasso di FTX e ne abbia nascosto i problemi al pubblico e agli investitori. La Securities and Exchange Commission ha affermato che Bankman-Fried ha utilizzato illegalmente il denaro degli investitori per acquistare immobili per conto proprio e della sua .

Il trentenne potrebbe potenzialmente passare il resto della sua vita in prigione.

A Bankman-Fried è stata negata la libertà su cauzione venerdì dopo che un giudice delle Bahamas ha stabilito che rappresentava un rischio di fuga. Il fondatore ed ex di FTX, che un tempo valeva decine di miliardi di dollari sulla carta, è detenuto nella prigione Fox Hill delle Bahamas, che è stata citata dagli attivisti per i diritti umani dotata di scarse condizioni igienico-sanitarie e infestata da e insetti.

Una volta tornato negli Stati Uniti, l’avvocato di Bankman-Fried potrà chiedere che venga rilasciato su cauzione.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare