La tecnologia e le innovazioni che hanno plasmato il mondo durante i 70 anni di regno della Regina Elisabetta II

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
La tecnologia e le innovazioni che hanno plasmato il mondo durante i 70 anni di regno della Regina Elisabetta II

Il regno di 70 anni della defunta regina Elisabetta II ha visto molta e sviluppo tecnologico nel corso della sua vita.

I cambiamenti nella tecnologia erano già iniziati dopo che lei salì al trono dopo la morte di suo padre Giorgio VI nel febbraio 1952.

La sua incoronazione nel giugno 1953 fu la prima in Gran Bretagna ad essere trasmessa quasi per intero in televisione piuttosto che alla radio, sebbene le immagini fossero in bianco e nero.

Durante il suo lungo regno, i metodi di comunicazione cambiarono radicalmente, da mezzi ormai fuori come i telegrammi all’avvento dell’Internt e all’ascesa dei social media.

Ma questa non è l’unica grande invenzione a scuotere la società.

Euronews Next ripercorre le principali innovazioni dal regno di Elisabetta II ai giorni nostri.

La bomba H – 1952

La regina Elisabetta non era estranea alle bombe e alla minaccia della guerra, avendo vissuto la . Ma poco dopo essere diventata regina, è stata testata l’arma più letale del mondo.

Il 1 novembre 1952, gli Stati Uniti testarono la prima bomba all’idrogeno al mondo, o bomba H, nelle Isole Marshall del Pacifico. L’URSS seguì subito dopo, così come il Regno Unito nel 1958.

Era una minaccia nel mondo reale durante la tesa era della Guerra Fredda e rimane tale fino ad oggi, anche se la bomba H non è stata ancora utilizzata in un conflitto.

Si dice che sia più pericoloso della bomba atomica, che spacca l’uranio e provoca una reazione. Una bomba H, invece, ha un attacco a due colpi. Trasporta un’esplosione molto più grande, provocando un enorme impatto ancora più lontano e quindi diffonde radiazioni sopra il pianeta.

La corsa allo spazio – 1955

L’escalation della Guerra Fredda fece avanzare anche la corsa allo spazio, o Space Race, come è ufficialmente conosciuta e iniziò nel 1955 quando l’URSS rispose all’annuncio degli Stati Uniti che avrebbe lanciato il primo satellite artificiale nello spazio con uno dei suoi.

Sono stati osservati importanti sviluppi nell’esplorazione spaziale, incluso il cosmonauta sovietico Yuri Alekseyevich Gagarin che è diventato il primo essere umano a viaggiare nello spazio nel 1961 e, naturalmente, la prima missione con equipaggio sulla Luna il 20 luglio 1969, quando l’astronauta statunitense Neil Armstrong è diventato il primo essere umano camminare sulla sua superficie.

La regina ha incontrato Armstrong e gli altri astronauti dell’Apollo 11 Buzz Aldrin e Michael Collins al loro ritorno quando hanno visitato .

Il vaccino contro la poliomielite di Salk e i vaccini contro il COVID-19 – 1955

Nel 1953, il dottor Jonas Salk annunciò in un programma radiofonico nazionale di aver testato con successo un vaccino contro la poliomielite, il virus che causa la malattia mortale della poliomielite.

Solo due anni dopo, è stato amministrato negli Stati Uniti e alla fine è arrivato in Europa.

Il vaccino fu accolto con apprensione, ma nel 1957 la regina annunciò che entrambi i suoi , il e la principessa Anna, erano stati vaccinati contro la poliomielite quando erano bambini e più a rischio di contrarre la malattia.

Durante la pandemia di coronavirus, la regina ha anche sostenuto il vaccino contro il COVID-19. In un video condiviso sull’account dei social media di The Royal, ha detto: “Una volta che hai avuto il vaccino hai la sensazione di essere protetto, il che è molto importante”.

“Per quanto ho potuto capire, era abbastanza innocuo”, ha detto.

Internet – 1969

L’ARPAnet, predecessore e fondamento tecnico di Internet, è nata nel novembre 1969.

Nel 1976, Elisabetta II inviò la sua prima e-mail utilizzando una macchina militare collegata ad ARPAnet.

La nascita ufficiale di Internet è prevista nel 1983 con il protocollo di comunicazione TCP/IP. Tuttavia, quello che conosciamo come World Wide Web (WWW) è stato creato più tardi nel 1989 dallo scienziato britannico Tim Berners-Lee e reso disponibile al pubblico nel 1993.

Gioco: dal pong al metaverso – 1972

Nel novembre 1972, il videogioco Pong è stato rilasciato dalla società americana Atari. È uno dei primi videogiochi in cui i giocatori usavano due paddle per lanciare una palla avanti e indietro sullo schermo, proprio come un tavolo da ping-pong virtuale.

Da allora, i giochi si sono sviluppati per includere Playstation, Xbox e il più avanzato Nintendo Wii.

Anche una nuova era di gioco è alle porte: il metaverso, dove puoi usare la realtà aumentata e le cuffie per realtà virtuale per sentirti nel gioco.

Naturalmente, anche i giochi sono cambiati per diventare più complicati di Pong e molto più realistici.

Il cellulare e lo smartphone – 1973

Il primo telefono cellulare, un modello molto più ingombrante di quello a cui siamo abituati oggi, uscì nell’aprile del 1973.

Martin Cooper di Motorola ha creato il primo telefono cellulare pubblico su un dispositivo del peso di 1,1 kg.

Nel 1983, il Motorola DynaTAC 8000X è diventato il primo modello disponibile in commercio.

Sebbene all’epoca non fosse particolarmente utilizzato, era la base dei dispositivi a cui siamo incollati oggi e di cui non potremmo immaginare una vita senza.

Ma è stato solo nel 1994 che è stato inventato il primo smartphone. IBM ha creato il primo chiamato Simon Personal Communicator (o semplicemente IBM Simon). Era disponibile per l’acquisto nel 1994.

Il Concorde – 1973

Nel settembre 1973, il primo aereo commerciale passeggeri supersonico, il Concorde, fece il suo primo volo transatlantico. L’aereo è stato costruito congiuntamente da produttori britannici e francesi e ha continuato a volare in tutto il mondo, inclusa New York nel 1977.

Elisabetta II volò per la prima volta sul Concorde nel 1977 alle Barbados, che fu anche la prima avventura dell’aereo lì.

Il primo “ in provetta” – 1978

Da quando è nato il primo “bambino in provetta” al mondo nel luglio 1978 a Manchester, nel nord dell’, la fecondazione in vitro (IVF) ha aiutato coloro che hanno problemi di infertilità ad avere figli.

Il processo rimuove un uovo dalle ovaie della donna e lo feconda con lo sperma in un laboratorio. L’ovulo fecondato viene quindi restituito all’utero di una donna per crescere e svilupparsi.

Sebbene alcuni fossero scettici sul processo in quel momento, si stima che oltre 8 milioni di bambini siano nati in tutto il mondo attraverso la fecondazione in vitro.

Clonazione – 1996

La pecora Dolly ha diviso le opinioni quando è diventata il primo mammifero ad essere clonato da una cellula somatica adulta in un laboratorio scozzese nel 1996.

Sebbene sia morta di cancro ai nel 2003, Dolly è stata fondamentale per far avanzare la ricerca sulle cellule staminali per trattamenti, come la leucemia e altre malattie croniche.

Social media

All’inizio degli anni 2000, quelli che divennero noti come social media si sono radicati su Internet con Myspace e Facebook che hanno cambiato il modo in cui comunichiamo. Successivamente si sono sviluppate anche altre società come Twitter, Instagram e TikTok.

La britannica si è anche dilettata sui social media e milioni di utenti dei social media in tutto il mondo possono vedere un’ondata di dolore per Elisabetta II.

Image:Getty Images
Fonte: EuroNews (La tecnologia e le innovazioni che hanno plasmato il mondo durante i 70 anni di regno della Regina Elisabetta II
)

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare