Kangana Ranaut sotto attacco con l’acido: l’attrice rivela di aver preso la terapia dopo che la sorella Rangoli Chandel ne è diventata una vittima

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Sopravvissuto all'attacco con l'acido del lampadario Rangoli

Appena un giorno dopo che una ragazza di 17 anni è stata attaccata con una sostanza simile all’acido a Nuova Delhi in un scioccante, ha graffiato vecchie ferite per l’attrice Kangana Ranaut. La star di ‘Queen’, che non esita a denunciare persone o malefatte sui social , è stata così commossa dall’ultimo episodio che ha condiviso il trauma emotivo che deriva da un attacco di acido. Kangana ha rivelato quando sua sorella Rangoli Chandel aveva affrontato un attacco di acido anni fa, ha dovuto prendere la terapia mentre suo fratello era nel suo di recupero. Il momento non è stato facile per lei. Hanno fatto molta strada da allora e hanno trovato la . Ma è un capitolo della loro vita che non dimenticheranno mai. Continua a leggere per scoprire come l’attacco con l’acido abbia lasciato le sorelle traumatizzate e l’intera devastata.

Dopo che sono emerse notizie sull’adolescente attaccato da due motociclisti vicino a Dwarka Mor, Nuova Delhi, Kangana ha preso le sue storie su Instagram dove ha scritto che quando era adolescente, anche Rangoli è stata attaccata con l’acido da un “Romeo sul ciglio della strada”.

La sorella di Kangana ha dovuto sottoporsi a oltre 50 interventi chirurgici dopo l’attacco con l’acido

Ha condiviso che sua sorella ha dovuto subire 52 interventi chirurgici e “una quantità inimmaginabile di traumi mentali e fisici”. Non è stata solo Rangoli a essere colpita dall’atto, ma anche i suoi familiari, rimasti “devastati”.

Come Kangana Ranaut ha affrontato l’attacco con l’acido della sorella Rangoli Chandel

Kangana ha ammesso di aver subito lei stessa la terapia. Spiega di aver cercato la pace in terapia “perché temevo che chiunque mi passasse davanti potesse gettarmi addosso dell’acido”. Era così spaventata che si copriva “violentemente il in un’azione riflessa ogni volta che un motociclista, un’auto o uno sconosciuto la attraversava”.

Il lampadario Rangoli, la sorella di Kangana, è una sopravvissuta ad un attacco con l’acido. Immagine per gentile concessione: Instagram | Lampadario Rangoli

Kangana Ranaut vuole che il governo indiano agisca contro gli aggressori con l’acido

L’attrice, come molti altri nomi noti, ha invitato il governo indiano “ad agire con forza contro questi crimini”, osservando che queste “atrocità non si sono fermate”. Spera che in futuro vengano prese “misure molto severe contro gli aggressori con l’acido”.

Per quanto riguarda Rangoli, ora è sposata e ha anche un figlio. Continua a essere una parte vitale della carriera di sua sorella e ha spesso parlato dello sconvolgimento emotivo che l’attacco con l’acido ha portato nella sua vita.

come ridurre l'acido urico
L’attacco con l’acido è un contro le donne. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Cos’è un attacco acido?

È descritto come un atto di gettare acido o usarlo in qualsiasi forma sulla vittima, secondo la Commissione nazionale dell’India. L’aggressore lo fa con l’intenzione o con la consapevolezza di poter causare all’altro danno parziale o permanente o qualche tipo di deformità o addirittura deturpazione di qualsiasi parte del corpo della persona. È considerato un crimine di genere contro le donne in India.

Secondo il Journal of Emerging Technologies and Innovative Research, uno studio ha rivelato che il 78% degli incidenti con attacchi di acido è dovuto al rifiuto dell’, al rifiuto di sposarsi o per altri motivi personali. Aumentano i casi di attacco con l’acido sulle donne, con obiettivi di ragazze di età compresa tra gli 11 e i 30 anni.

Quando una persona affronta un attacco di acido, raramente la uccide. Ma provoca gravi fisiche, psicologiche e sociali. Lo studio ha anche mostrato che la maggior parte degli intervistati che hanno subito l’attacco con l’acido e che hanno subito la violenza erano stati emarginati dalla società o avevano avuto difficoltà a sposarsi o persino a trovare un lavoro.

Ci vuole molto coraggio, pazienza e sostegno dei propri cari per superare tutto questo, come si è visto nel caso del viaggio di Rangoli.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare