In occasione della Giornata Mondiale della Contraccezione, sfatiamo 5 miti sulle pillole anticoncezionali

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
pillole anticoncezionali

Quando si tratta di problemi di salute, non mancano i miti che volano in giro, fingendosi fatti medici. Le persone spesso non riescono a distinguere tra un mito e la verità reale. Una delle aree circondate dai miti sono le misure anticoncezionali, in particolare le pillole contraccettive. Alcuni di questi miti vengono tramandati da familiari, amici e zie agonizzanti ben letti ed esperti.

Questi miti mettono in l’efficienza e la sicurezza delle , influenzando ingiustamente le tue decisioni in merito alla pianificazione familiare, alla fertilità e al benessere generale.

Quindi, ecco un elenco di alcuni dei miti più comunemente ascoltati sulle pillole contraccettive e sui fatti che li contraddicono.

Mito 1: le pillole contraccettive rovinano la tua fertilità naturale

Fatto: è opinione comune che l’assunzione di pillole anticoncezionali possa causare o causare un lungo nel concepimento. Tuttavia, non è almeno vero. Queste pillole non danneggiano la tua fertilità poiché il tuo corpo riprende le sue funzioni riproduttive naturali non appena smetti di prendere le pillole contraccettive.

Devi sapere come le pillole anticoncezionali possono aiutarti. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Mito 2: le pillole contraccettive possono prevenire le malattie sessualmente trasmissibili

Fatto: mentre è vero che i metodi di barriera anticoncezionale come i preservativi possono aiutare a ridurre il rischio di contrarre infezioni a trasmissione sessuale (IST), altre forme di contraccezione, comprese le pillole anticoncezionali, non sono affatto utili per prevenirle.

Mito 3: l’assunzione di pillole contraccettive provoca un

Fatto: nessuna ricerca alcun legame tra pillole contraccettive e aumento di peso.

Leggi anche: I contraccettivi possono causare problemi alla pelle? Ecco la grande rivelazione!

Mito 4: le pillole contraccettive influiscono sul piacere e sul desiderio sessuale.

Fatto: molti credono che l’assunzione regolare di pillole contraccettive possa ridurre la loro libido (interesse per il o desiderio sessuale). Tuttavia, questo non è vero. Nessuno studio ha mostrato alcun impatto delle pillole contraccettive sul desiderio sessuale di una donna.

Mito 5: le donne anziane possono smettere di prendere le pillole contraccettive.

Fatto: la può durare molti anni. Sebbene le possibilità di dopo aver raggiunto i 40 anni siano basse, è ancora possibile. Si consiglia vivamente di consultare il proprio ginecologo per le pillole anticoncezionali fino a dopo aver smesso di avere le mestruazioni per un anno o più.

pillole anticoncezionali
Le pillole anticoncezionali possono essere utilizzate anche dalle donne anziane. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

via

Mentre i miti che affliggono le pillole contraccettive sono sufficienti per rendere titubante chiunque, è consigliabile consultare il proprio medico prima di prendere qualsiasi decisione. Un operatore sanitario non solo sarà in grado di chiarire eventuali dubbi che potresti avere, ma sarà anche in grado di aiutarti a evitare qualsiasi circostanza sfavorevole. Ai pazienti vengono prescritte diverse pillole contraccettive a seconda dell’età, della storia medica e delle esigenze.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare