Giornata mondiale della vista: gli indiani corrono un rischio maggiore di contrarre la cataratta, consigli per mitigare il rischio

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Persone diabetiche ad alto rischio di cataratta

Il 13 ottobre di ogni anno si celebra la Giornata mondiale della per aumentare la consapevolezza sulla della vista e sulle malattie degli occhi. Oggi mettiamo in evidenza come i casi di cataratta siano in aumento in India. Sapevi che la cataratta è la causa numero della cecità globale? Anche molte persone in India soffrono del problema. Secondo il Center for Global Development, più dell’80% dei ciechi in India aveva una cataratta bilaterale all’inizio degli anni ’90, mentre altri 10 milioni di persone avevano la cataratta in un solo occhio. Da allora i casi di cataratta sono in aumento nel Paese.

Per capire perché la prevalenza della cataratta è aumentata in India, Health Shots ha chiesto al Dr. Sudipto Pakrasi, Presidente, Oftalmologia, Medanta, Gurugram tutto al riguardo.

Domande frequenti sulla prevalenza della cataratta in India

1. Quanto è comune la cataratta in India?

Dott. Pakrasi: La cataratta è una disabilità visiva altamente prevenibile in India. Gli indiani contraggono la cataratta circa dieci anni prima rispetto alle persone nei paesi occidentali e l’età per contrarre la cataratta in India è compresa tra 50 e 60 anni. I fattori genetici sono responsabili del 10-30% dei casi di cataratta pediatrica. L’elevata esposizione ai raggi UV nel nostro clima tropicale soleggiato è anche un fattore nella formazione e nella progressione precoci della cataratta.

Una delle cause primarie della crisi è la mancanza di manodopera in termini di numero di oftalmologi. Inoltre, la crescente prevalenza del diabete in India si aggiunge all’onere perché livelli elevati di zucchero nel sangue () nel tempo possono causare cambiamenti strutturali nel cristallino dell’occhio, accelerando lo sviluppo della cataratta. La cataratta è una delle principali cause di disabilità visiva nei pazienti diabetici e l’India è conosciuta come la capitale mondiale del diabete.

Indiani a maggior rischio di contrarre la cataratta, consigli per mitigare il rischio. per gentile concessione: Shutterstock

2. Perché vediamo la cataratta in tenera età?

Dott. Pakrasi: I fattori responsabili della formazione della cataratta nei giovani sono dovuti all’esposizione ai raggi ultravioletti (UV), lesioni agli occhi, malattie genetiche, uso di steroidi, radioterapia, fumo e diabete. I bambini possono anche sviluppare la cataratta (cataratta acquisita) e i bambini potrebbero nascere con cataratta congenita.

3. Cosa succede se la cataratta non viene curata per molto tempo?

Dott. Pakrasi: Se una cataratta non viene trattata per un lungo periodo, matura, si gonfia e c’è il rischio di sviluppare un glaucoma secondario allo stadio iper maturo. Quando il viene ritardato per un periodo prolungato, la cataratta diventa marrone o bianca e diventa difficile da operare a causa delle complicazioni ad essa associate. I pazienti con cataratta bianca iper-matura affrontano problemi come la caduta del cristallino sulla schiena e l’infiammazione, che possono portare a glaucoma secondario.

4. Come si può prevenire la cataratta?

Dott. Pakrasi: Secondo la ricerca, non possiamo prevenire o rallentare la progressione della cataratta perché le lenti diventano più rigide e dure con l’età. Tuttavia, in alcune famiglie con una predisposizione genetica alla cataratta, anche i giovani tra i 30 ei 40 anni possono sviluppare la condizione e dovrebbero essere sottoposti a screening una volta all’anno e possono prevenirla se rilevati precocemente. Ci sono anche alcune malattie che causano arrossamento e infiammazione degli occhi, che possono portare a un cambiamento della cataratta.

5. Quali sono alcune cause della ?

Dott. Pakrasi: Diabete, traumi, infiammazioni all’interno dell’occhio e malattie improvvise all’interno dell’occhio sono alcune altre cause comuni in India oltre alla predisposizione genetica. Fumo, obesità, pressione alta, precedenti lesioni agli occhi e precedenti interventi chirurgici agli occhi sono tutti fattori di rischio per la cataratta.

fattori di rischio della cataratta
Indiani a maggior rischio di contrarre la cataratta, consigli per mitigare il rischio. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

6. Come viene rimossa la cataratta?

Dott. Pakrasi: La chirurgia di rimozione della cataratta è progredita in modo significativo nell’ultimo decennio. Eravamo abituati a eseguire interventi di cataratta con punti spessi che impiegavano circa 10 giorni per riprendersi. In seguito, nel 1985 è stata introdotta la chirurgia extracapsulare, con la capsula lasciata indietro e l’impianto di una lente di plastica. Nel 1993 è stato eseguito un intervento di facoemulsificazione, in cui i medici hanno praticato un piccolo foro e poi sono entrati per frantumare la cataratta emulsionata e prelevare l’intero materiale del cristallino dal piccolo foro. Attualmente viene utilizzata la chirurgia della cataratta assistita da laser Femto, che è una tecnologia estremamente precisa, efficace e sicura che utilizza i laser.

Oltre a ciò, ora sono disponibili lenti di altissima qualità, che forniscono una visione notevolmente migliorata. Di conseguenza, molte persone potrebbero non aver bisogno di indossare gli dopo l’intervento chirurgico.

7. Anche dopo tali progressi, perché c’è ancora un aumento dei casi di cecità prevenibile?

Dott. Pakrasi: Le persone stanno diventando più inclini a malattie come la degenerazione maculare e la retinopatia diabetica con l’età. Inoltre in India è in aumento il diabete, che causa problemi agli occhi e alla retina, oltre alla formazione di cataratta. Inoltre, la consapevolezza è estremamente bassa nelle piccole città e nelle strutture rurali. L’importanza dell’educazione alla salute degli occhi e la necessità di screening e trattamenti tempestivi non possono essere sopravvalutati.

Dobbiamo cercare opportunità per utilizzare i e la tecnologia attuali per diffondere informazioni perché questo è l’unico modo per garantire che le persone si facciano avanti per i controlli. Le decisioni da parte del governo, delle scuole e delle istituzioni sono necessarie per aumentare la consapevolezza, nonché la formazione dei medici per gestire, trattare e diagnosticare la condizione.

8. Quali precauzioni sono necessarie dopo l’intervento di cataratta?

Dott. Pakrasi: Alcune precauzioni suggerite dal medico includono l’uso solo del collirio consigliato dal chirurgo operatorio, evitare l’uso a lungo termine di colliri steroidei se non consigliato, non spruzzare gli occhi con acqua dopo l’intervento chirurgico, evitare il sollevamento pesi pesante, nuotare per un po’, evitare attività che possono causare lesioni o sfregamento degli occhi, mantenere l’igiene degli occhi, stare lontano dalla luce solare, evitare l’uso del trucco per gli occhi e recarsi in aree polverose.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare