Bitcoin precipita al minimo di 2 anni mentre il crollo di FTX contamina l’industria

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Bitcoin precipita al minimo di 2 anni mentre il crollo di FTX contamina l'industria

Le criptovalute continuano a subire le onde d’urto del fatiscente impero FTX con Bitcoin che è precipitato al minimo di 2 anni di $ 15.480 (€ 15.050) martedì mentre altre criptovalute seguono la al ribasso.

Arriva quando l’intero mercato delle criptovalute ha perso più di $ 1,4 trilioni (€ 1,3 trilioni) di valore quest’anno a causa di molteplici pressioni, tra cui il La saga di Terra e ora la caduta di FTX, il terzo scambio di criptovalute al mondo gestito da Sam Bankman-Fried.

FTX ha presentato istanza di fallimento questo mese dopo che CoinDesk ha sollevato timori di una di liquidità. Il di sulle criptovalute ha riferito che le attività di Alameda, una società di trading di criptovalute gestita anche da Bankman-Fried, erano per lo più legate a FTT, la di FTX.

Poco dopo, Changpeng Zhao (meglio conosciuto come CZ), il CEO dell’exchange di criptovalute Binance, ha dichiarato che la sua avrebbe venduto i suoi token FTT, scatenando l’inizio dell’implosione di FTX.

Binance ha poi affermato di aver firmato una lettera di intenti per acquistare FTX, ma poi ha annullato la sua decisione, affermando che i problemi di FTX erano “al di fuori del nostro controllo”.

Oltre a Bitcoin che ha subito un grande successo, anche la seconda più grande ha perso oltre il 13% nell’ultima settimana per raggiungere $ 1.089 (€ 1.059) martedì.

Ma anche altri scambi di criptovalute stanno soffrendo. Lunedì le di Coinbase hanno chiuso in ribasso di oltre l’8%, il punto più basso da quando è arrivato sul mercato nell’aprile dello scorso anno.

Ha perso oltre un quarto del suo valore nelle ultime quattro sessioni di negoziazione.

Nel frattempo, si dice che FTX debba circa $ 3,1 miliardi (€ 3 miliardi) ai suoi 50 principali creditori e le società di Bankman-Fried hanno $ 1,2 miliardi (€ 1,1 miliardi) in contanti al 20 novembre, molto al di sotto dei $ 3,1 miliardi (€ 3 miliardi) deve.

Il sostituto di Bankman-Fried come CEO di FTX, John J. Ray III, sta cercando di vendere o ristrutturare l’impero FTX.

Ha sottolineato la mancanza di esperienza tra i senior manager e il modo in cui i fondi dell’azienda sono stati utilizzati per acquistare immobili alle Bahamas, dove Bankman-Fried aveva trasferito le operazioni di FTX.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare