Un mind coach decodifica le sfumature di un equilibrio ideale tra lavoro e vita privata

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Come mantenere l'equilibrio nella vita

Un concetto piuttosto idilliaco, l’equilibrio tra e vita privata, è un mito per molti professionisti che si destreggiano tra lunghe ore di lavoro, scadenze impossibili, impegni personali e . Questo, in un mondo che sta lentamente riprendendo il suo asse dopo il vacillare della pandemia di Covid-19. Senza togliere il fatto che il lavoro è intrinsecamente stressante, bisogna anche prendere atto della pressione senza precedenti che la pandemia globale di Covid-19 ha esercitato sulle persone.

La maggior parte dei professionisti ha dovuto affrontare un cambiamento assoluto nello quando il mondo è andato online per aggirare un virus mortale e il suo incerto. Presi nel mezzo del lavoro da casa e di culture lavorative ibride, le persone si sono ritrovate in una situazione di stallo in un lungo orario di lavoro, a destreggiarsi tra le faccende domestiche mentre rinnovavano i profili di lavoro per adattarsi perfettamente al mondo digitale, mentre un virus mortale dilagava all’esterno.

Siamo nel terzo anno di pandemia ora e anche se le cose sono notevolmente migliorate, per i lavoratori sta solo peggiorando ogni giorno che passa, con l’inadeguatezza del benessere psicologico e la percezione errata della sicurezza. A ciò si aggiunge un onere per la sicurezza dell’occupazione considerando i recenti licenziamenti, in particolare nei settori delle start-up.

Trovare un equilibrio può essere complicato, ma non impossibile. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Equilibrio tra lavoro e vita privata nel mondo post pandemia di Covid-19

Se andare online per lavoro è stato faticoso, tornare offline dopo due lunghi anni è altrettanto faticoso. Questo è un tributo sul quoziente emotivo (EQ) dei dipendenti che inavvertitamente ha portato all’effetto domino della propria pace all’inizio del burnout. Dire che lo stress e lo stress cronico dovuto al lavoro non sono necessariamente nuovi in ​​un ambiente di lavoro, la scala in forte aumento dello stesso dal 2020 è preoccupante.

Secondo l’ultimo Work Trend Index di , l’, tra gli altri paesi, sta affrontando gravemente il burnout dei dipendenti. È interessante notare che lo stesso sondaggio rivela anche come il 53% dei dipendenti in tutto il mondo abbia maggiori probabilità di dare la priorità alla salute e al benessere rispetto al lavoro rispetto a prima della pandemia.

Lavoratori e professionisti sono più cauti nei confronti dei loro ambienti di lavoro e della adottando uno stile di vita più sano attraverso la dieta e l’esercizio fisico. Una parte importante, tuttavia, continua a fare i conti con episodi di rabbia e esaurimenti sul lavoro. Questo principalmente perché le persone sono spesso combattute tra la scelta di costruire la propria carriera o la propria vita, che spesso le lascia al crocevia di aspirazioni e benessere emotivo. E le decisioni prese qui di solito arrivano a scapito dello stress mentale.

donna multitasking
La vita da donna multi-tasking può essere dura. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Come gestire l’equilibrio tra lavoro e vita privata

Se c’è qualcosa di più importante di una dieta equilibrata è una vita equilibrata. Dalle nostre azioni al nostro comportamento e atteggiamento a fare le cose, modelliamo la realtà per noi stessi. Bisogna fare attenzione al fatto che questa realtà è allineata con noi stessi e che va bene se questo non placa il mondo esterno
Queste sono decisioni e scelte che si prendono per la propria felicità eterna e questo atteggiamento può essere costruito solo concentrandosi sulle basi della vita: mangiare correttamente, costruire pensieri e forma fisica attraverso qualsiasi forma di esercizio.

1. Assegna bene le priorità

Al giorno d’oggi è essenziale che i lavoratori diano la priorità al modo in cui lavorano e dedichino tempo a se stessi. È molto comune che le persone non siano in grado di distinguere tra la propria identità personale e quella professionale e nella maggior parte dei casi non è necessario. Una persona non può isolarsi dalla propria vita per lavorare. Ma bisogna capire la capacità di stabilire le priorità e la tempistica dei pensieri e ciò è possibile se la mente è calma.

2. Concentrarsi sulla salute fisica e mentale

È imperativo che una persona si prenda cura della propria salute fisica e mentale se desidera essere efficiente nel lavoro. Nutrire la mente con i pensieri giusti è altrettanto importante quanto il giusto per il corpo. Il modo in cui pensi, il tipo di persone da cui sei circondato e il tipo di libri e che segui svolgono un ruolo molto importante nella costruzione del tuo quoziente emotivo.

consigli per la salute mentale
Trova la tua calma nelle tempeste quotidiane. Immagine per gentile concessione: Shutterstock.

3.Cibo e fitness

L’esercizio fisico e una dieta equilibrata non sono solo importanti per il tuo corpo, ma sono più importanti per il tuo e l’equalizzazione.

4. Avere una vita oltre il lavoro

Per mettere le cose in prospettiva, l’equilibrio tra lavoro e vita privata è un ciclo più che un risultato. Si tratta di vantaggi, quindi, più gratificanti di altre pietre miliari personali e professionali. Per il talento del dramma, si può anche chiamarlo la chiave per una vita più felice che è modellata sulle fondamenta del benessere olistico.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare