Care mamme, segui questi 3 consigli per superare il senso di colpa della mamma che lavora

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
colpa della mamma che lavora

Le madri lavoratrici si sforzano di trovare un equilibrio tra il tipo di lavoro che amano ed essere il tipo di che vogliono essere. Se lo sei, conosci la lotta tra non solo sentirsi male per aver deluso la tua squadra, il tuo capo oi tuoi figli; ti senti anche in colpa per esserti preso cura di te stesso, ti penti di non aver fatto di più per sostenere i tuoi genitori che invecchiano, o imbarazzato quando ammetti quanto sei stressato se non avessi il diritto di sentirti in questo modo.

Ma non c’è motivo per cui dovresti provare una di queste cose.

Come superare il senso di colpa della mamma che lavora?

Quando qualcosa ti fa sentire in colpa per essere una madre che lavora, questo viene definito senso di colpa della madre che lavora. Ecco 3 consigli per sbarazzartene:

1. promemoria

Devi prenderti cura della tua professione, della , dei bambini e anche di te stesso. Dato che sei così impegnato, non sorprende che il senso di colpa della mamma che lavora possa metterti al tappeto. È tempo di organizzare le cose. Trova una tecnica per programmare i promemoria per assicurarti che nulla ti sfugga di memoria. Prendi in considerazione la possibilità di impostare alcuni promemoria ripetuti sul telefono per ricordare che la gita è domani. Se usi un pianificatore divertente, controllare il tuo programma ogni giorno diventerà un’abitudine.

Smetti di stressarti e inizia a pianificare. per gentile concessione: Shutterstock

2. Stabilisci dei limiti

Dovresti essere consapevole del fatto che alcune persone ti faranno sempre sentire in colpa: questa è una scena comune nelle case delle madri che lavorano. Molte volte la si rifiuta di e si instaura il senso di colpa. Tua suocera continua a prenderti in giro con storie di “ai suoi tempi” e come gestiva bene la famiglia. Il tuo vicino ti sta dando una forte concorrenza facendoti sentire in colpa tutto il tempo chiedendoti come può tua figlia stare all’asilo fino alle 18:00.

Leggi anche: Ti senti esausta la mamma che lavora? Conoscere i segnali di pericolo e come risolverli

Per affrontare questo genere di cose, ti consigliamo di iniziare a evitare queste conversazioni. Quando esci di casa, saluta il tuo vicino con un saluto amichevole invece di una lunga conversazione. Ricorda, non si tratta effettivamente di evitare questi incidenti, ma si tratta di scegliere di interrompere la conversazione, il che può dare loro un’idea migliore di un confine che non dovrebbero attraversare.

3. Sappi che sei fortunato

Potrebbe sembrare che tutto stia andando storto e che non puoi gestire il tuo lavoro e i tuoi figli. Succede, invece guardalo dall’altra parte; sei fortunato ad avere una famiglia.

colpa della mamma che lavora
Cerca di affrontare il problema perché ce la puoi fare. Immagine per gentile concessione; Shutterstock

Il tuo stile di è quello che molte adoreranno. Esprimi la tua gratitudine. Riconosci quanto sei fortunato a poter sperimentare questo dono facendo un passo .

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare