All’interno del rover della NASA dove gli astronauti potevano vivere, lavorare e andare in bagno mentre erano sulla Luna

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
All'interno del rover della NASA dove gli astronauti potevano vivere, lavorare e andare in bagno mentre erano sulla Luna

La ha rivelato un prototipo di rover lunare che potrebbe ospitare gli astronauti quando atterrano sulla per la prima volta in mezzo secolo.

Il passeggino alto 3 metri e lungo 5 metri può fino a 10 km/h e navigare su terreni rocciosi.

’interno del rover, che ha spazio per due astronauti, ci sono due letti e una toilette.

La NASA afferma che i rover pressurizzati in cui gli astronauti possono vivere e lavorare sono importanti per stabilire una “presenza a lungo termine” sulla Luna parte delle future missioni Artemis dell’agenzia spaziale.

Ha testato il rover all’inizio di questo mese durante una simulazione di missione chiamata Desert Research and Technology Studies (D-RATS) che ha riunito sei astronauti e ingegneri della NASA e della Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) nel deserto dell’Arizona.

Emulando le condizioni spaziali per gli astronauti

Tra l’equipaggio che ha utilizzato il durante un esperimento di tre giorni c’erano Hoshide Akihiko e Kanai Norishige, astronauti della JAXA, che prevede di utilizzare i dell’esperimento per sviluppare alla fine il proprio esploratore lunare.

Secondo la NASA, il deserto di Black Point Lava Flow, in Arizona, è l’ideale per emulare “le condizioni che gli astronauti sperimenteranno vicino al Polo Sud lunare durante le missioni Artemis, tra cui terreno impegnativo, geologia interessante e comunicazioni minime”.

La NASA ha precedentemente affermato che il suo programma Artemis mira a costruire una “presenza umana sostenuta” sulla Luna prima che invii i primi astronauti su .

Per ulteriori informazioni su questa , guarda il nel lettore multimediale sopra.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare