‘Zendaya troppo vecchio per uscire con Leonardo DiCaprio’: la battuta sugli Emmy Awards sottolinea la serietà dell’età

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Camila Morrone

Agli Emmy Awards 2022, tra applausi fragorosi e il razzmatazz hollywoodiano, si è sentita una battuta forte e chiara. Il presentatore Kenan Thompson ha chiamato Zendaya, 26 anni, perché ora è troppo vecchio per uscire con Leonardo DiCaprio, 47 anni! Chiaramente, è stata una bella affermazione da fare su un recente di meme sull’ageismo.

Quando la star del Titanic e la sua fidanzata di 25 anni Camila Morrone si sono lasciati di recente, i fan hanno fatto battute virali sulla storia degli appuntamenti di DiCaprio, che include ragazze di età inferiore ai 25 anni!

Agli Emmy, quando Thompson ha annunciato il nome di Zendaya tra i candidati, ha scherzato: “Zendaya ha appena compiuto 26 anni la scorsa settimana. 26 anni è un’età strana a . Voglio dire, sei abbastanza giovane per interpretare uno studente delle superiori, ma sei troppo vecchio per uscire con Leonardo DiCaprio”.

La battuta potrebbe aver suscitato risate, ma ha sottolineato le donne tendano a rimanere intrappolate in una “trappola dell’età” – dentro o fuori il mondo degli appuntamenti – molto più degli uomini. E non è una cosa da ridere, davvero.

I tanti umori di Camila Morrone, l’ex fidanzata di Leonardo DiCaprio. per gentile concessione: Instagram | Camila Morrone

La trappola dell’età

Un amico mi dice: “Mi è stato detto da un 44enne che non avrei trovato nessuno perché ora ne ho 40. E tutto questo mentre continua ad uscire con donne molto più giovani!”

L’uomo e chiunque si conceda sia a sottili critiche che a una vera discriminazione, forse ha bisogno di ascoltare ciò che la stilista di 72 anni Vera Wang ha detto sull’età. “Trovo l’ageismo così vecchio stile.” Lo è davvero!

Secondo l’, l’età è definito come gli stereotipi, il pregiudizio e la discriminazione nei confronti degli altri o di se stessi in base all’età. Il fatto che un’organizzazione sanitaria riconosca questo concetto profondamente radicato è una testimonianza di quanto possa essere problematico perpetuare la discriminazione e l’uguaglianza.

La battuta di Emmy potrebbe semplicemente guardare al lato divertente delle cose, ma l’età è una sfida globale e deve essere richiamata. È profondo quanto gli altri “ismi” della società – sessismo e , ma non ugualmente riconosciuto.

“L’ageismo può manifestarsi sotto forma di battute, commenti offensivi o stereotipi negativi. Sfortunatamente, l’età è fin troppo comune e può avere un grave impatto sulla salute mentale”, ha detto a Health Shots il dott. Chandni Tugnait, life coach.

L’età può costruire percezioni su ciò che le donne anziane, o gli uomini, possono e non possono fare; guardare o non guardare come vogliono. O forse anche limitare il diritto dei giovani a essere presi sul serio sul .

Qui mi vengono in mente due casi. Uno riguarda il recente licenziamento di una conduttrice televisiva canadese veterana dopo aver dedicato 35 anni al lavoro. Il presunto motivo? Ha lasciato che i suoi capelli diventassero grigi!

D’altra parte, c’è l’innovativa produttrice cinematografica indiana Guneet Monga, che una volta ha confessato di aver colorato di bianco alcune ciocche di capelli quando era più giovane. Nelle sue stesse parole, lo ha fatto per essere “presa sul serio” in un settore e in un dominio dominati dagli uomini!

invecchiando con grazia
I capelli grigi sono una parte naturale della crescita. Abbraccialo, invece di discriminarlo. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Le donne che rompono il pregiudizio dell’età

Quando si tratta di donne indiane, vediamo sempre più donne infrangere il pregiudizio sull’età – e come! A 83 anni, l’attrice veterana Waheeda Rehman ha fatto snorkeling. C’è ‘Dancing Dadi’ Ravi Bala Sharma, che ha iniziato a rivivere la sua passione per la danza dopo aver compiuto 60 anni. Solo pochi mesi fa c’era la notizia del 105enne Rambai, che ha creato un record nei 100 metri in Gujarat.

Anche le donne più giovani stanno lasciando il segno in tutti i campi, sia nello sport, nella moda, negli affari o nell’imprenditoria sociale (. Questi sono solo alcuni esempi brillanti di donne la cui età è davvero solo un numero.

“La società ha aspettative diverse per uomini e donne che invecchiano. Ad esempio, non è raro che un uomo sulla cinquantina esca con una donna sulla ventina. Ma se una donna sulla quarantina facesse lo stesso, sarebbe probabilmente etichettata come una “puma””, afferma il dottor Tugnait.

In che modo l’ageismo influisce sulla salute mentale?

Citando uno studio del 2022, l’esperto secondo cui gli anziani che hanno subito discriminazioni in base all’età avevano maggiori probabilità di soffrire di e . Pubblicato su Gerontology and Geriatric Medicine, lo studio ha anche scoperto che la discriminazione in base all’età era collegata a una diminuzione dell’autostima e dell’autostima.

L’età può anche portare all’isolamento sociale e alla solitudine, nonché a sentimenti di disperazione e disperazione. Allo stesso tempo, l’ageismo non è solo qualcosa con cui gli anziani devono fare i conti; è anche qualcosa che sperimentano i giovani.

In effetti, uno studio pubblicato sul Journal of Adolescence ha rilevato che i giovani che percepivano più età avevano maggiori probabilità di soffrire di ansia e depressione.

“L’età può avere un impatto sulla salute mentale in diversi modi. Può portare a sentirsi svalutati, invisibili e senza importanza. Può causare ansia, depressione e perdita di fiducia in se stessi. E può esacerbare condizioni di salute mentale preesistenti”, afferma il dottor Tugnait.

Ageismo e depressione
L’età può avere un impatto sulla salute mentale. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

6 consigli per affrontare l’età o la discriminazione in base all’età

Dai un’occhiata a questo elenco di suggerimenti del dottor Chugnait sui modi per superare l’età:

1. Non interiorizzare gli stereotipi

Innanzitutto, è importante non interiorizzare gli stereotipi che accompagnano l’età. Solo perché qualcuno ti stereotipa in base alla tua età, non lo rende vero. Se inizi a credere alle cose negative che le persone dicono di te, si trasformerà solo in una scarsa autostima e una bassa autostima, che hanno entrambi un profondo impatto sulla salute mentale.

2. Parla per te stesso

Se ritieni di essere ingiustamente a causa della tua età o del tuo sesso, è importante parlare per te stesso. Questo può essere difficile, soprattutto se hai paura di perdere il lavoro, una relazione o di essere etichettato come un piantagrane. Tuttavia, è importante ricordare che hai dei diritti e meriti di essere trattato con rispetto. A volte, basta una semplice conversazione per risolvere il problema.

3. Cerca relazioni di supporto

Circondati di persone che ti fanno sentire bene con te stesso, persone che aumentano la tua fiducia e ti fanno sentire apprezzato. Queste relazioni di supporto potrebbero essere amici, familiari o persino colleghi. Quando sai che ci sono persone dalla tua parte, sarà più facile affrontare le sfide che derivano dall’esperienza dell’età.

4. Educa te stesso

Educare è sempre una buona idea, che tu sia un individuo o parte della società in generale! Questo vale non solo per la discriminazione, ma anche per qualsiasi altro argomento in cui potrebbero esserci ancora alcune persone che mantengono convinzioni datate che impediscono loro di abbracciare completamente il cambiamento.

5. Sii fiducioso

L’età si manifesta spesso come risultato di una scarsa fiducia in se stessi. Se non credi in te stesso, è probabile che non lo faranno nemmeno gli altri. È importante proiettare fiducia, anche se non la senti dentro. Questo significa parlare alle riunioni, offrire nuove idee e generalmente non comportarti come se avessi paura di commettere errori. Una volta che inizi a trasudare fiducia, gli altri inizieranno a vederti sotto una nuova luce: come una risorsa, qualcuno che non ha paura di correre rischi e innovare.

amore per se stessi
Non permettere a nessuno di oscurare la tua luce! Sii fiducioso e ama te stesso. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

6. Cerca dei mentori

Un mentore è qualcuno che può offrire guida, consigli e supporto, qualcuno che è già stato lì e sa cosa serve per avere successo. Un mentore può essere una risorsa inestimabile quando si tratta di superare l’età in diversi aspetti della vita, quindi non aver paura di cercarlo!

Come fermare l’età sul lavoro

L’età è un problema reale e urgente che colpisce persone di tutte le età. “Alcuni modi per incoraggiare il contatto intergenerazionale includono il volontariato con organizzazioni che mettono insieme giovani e anziani, la partecipazione a programmi di tutoraggio, semplicemente trascorrendo del tempo con familiari o amici di età diverse dalla tua”, afferma il dottor Tugnait.

Crede che quando ci prendiamo il tempo per connetterci con persone di generazioni diverse, aiutiamo ad abbattere le barriere che alimentano l’età.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare