Troppo cortisone agli asmatici, c’è il rischio sull’efficacia del vaccino Covid

Cortisone agli Asmatici e vaccino Covid-19

Aumenta vertiginosamente la proporzione di oltre 200.000 pazienti con asma grave: metà dei pazienti assume cortisone per via orale, e in quasi tutti i casi lo assume in maniera cronica da più di due anni, con alto rischio di effetti collaterali.

Controindicazioni per altre patologie

Secondo l’indagine Doxa su circa 300 pazienti e 300 medici, il 63% dei pazienti che assumono cortisone per via orale soffre di molteplici malattie. Tra i pazienti che hanno ricevuto cortisone orale per più di 6 mesi, questa percentuale è salita al 73%.
L’ultima ricerca in Italia della Rete Sani e dell’Università di Pavia mostra che anche il costo economico del cortisone orale è molto alto: per risolvere gli effetti collaterali si stima che la spesa annua sia di 240 milioni di euro. Con l’aumentare dell’uso di steroidi orali, aumentano anche le spese sanitarie.

Per i pazienti non asmatici, il nostro costo annuale è di circa 1.000 euro, e per i pazienti con asma grave, il costo è di circa 2.000 euro a persona. Pierluigi Paggiaro, professore di malattie respiratorie all’Università di Pisa, ha concluso: “Inoltre, l’uso del cortisone orale può peggiorare la salute dei pazienti: solo il 12% dei pazienti con asma grave riferisce che la loro qualità di vita è alta, mentre Il 28% ritiene che le proprie Persone con un’elevata qualità di vita siano state trattate con altri farmaci “.

Fonte: Ansa.it

Image: Getty