Troppo cortisone agli asmatici, c’è il rischio sull’efficacia del vaccino Covid

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on pocket
Pocket
Share on whatsapp
WhatsApp
cortisone agli asmatici

Cortisone agli Asmatici e vaccino Covid-19

Aumenta vertiginosamente la proporzione di oltre 200.000 pazienti con asma grave: metà dei pazienti assume cortisone per via orale, e in quasi tutti i casi lo assume in maniera cronica da più di due anni, con alto rischio di effetti collaterali.

Controindicazioni per altre patologie

Secondo l’indagine Doxa su circa 300 pazienti e 300 medici, il 63% dei pazienti che assumono cortisone per via orale soffre di molteplici malattie. Tra i pazienti che hanno ricevuto cortisone orale per più di 6 mesi, questa percentuale è salita al 73%.
L’ultima ricerca in Italia della Rete Sani e dell’Università di Pavia mostra che anche il costo economico del cortisone orale è molto alto: per risolvere gli effetti collaterali si stima che la spesa annua sia di 240 milioni di euro. Con l’aumentare dell’uso di steroidi orali, aumentano anche le spese sanitarie.

Per i pazienti non asmatici, il nostro costo annuale è di circa 1.000 euro, e per i pazienti con asma grave, il costo è di circa 2.000 euro a persona. Pierluigi Paggiaro, professore di malattie respiratorie all’Università di Pisa, ha concluso: “Inoltre, l’uso del cortisone orale può peggiorare la salute dei pazienti: solo il 12% dei pazienti con asma grave riferisce che la loro qualità di vita è alta, mentre Il 28% ritiene che le proprie Persone con un’elevata qualità di vita siano state trattate con altri farmaci “.

Fonte: Ansa.it

Image: Getty

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on pocket
Pocket
Share on whatsapp
WhatsApp

Non perderti nessuna News. Iscriviti alla nostra NewsLetter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *