Il primo villaggio di nomadi digitali del Brasile apre questo mese, ecco perché dovresti andarci

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Il primo villaggio di nomadi digitali del Brasile apre questo mese, ecco perché dovresti andarci

Dopo aver vissuto in isolamento per la maggior parte dei due anni, l’idea di fare le valigie e trasferirsi dall’altra parte del mondo è molto allettante, soprattutto perché la crisi del si fa sentire.

Se sei in grado di lavorare da qualsiasi parte del mondo, dovresti prendere in considerazione l’idea di farlo dal soleggiato Brasile: il paese ha una fiorente comunità di nomadi digitali e molte cose da vedere e da fare quando non lavori.

“Pensa a tutto e lo troverai in Brasile”, dice Rafael Luisi, Assessore alla Presidenza di Embratur, l’Ente brasiliano per il .

“Se parli di cultura, ce l’abbiamo. Abbiamo la migliore gastronomia, ed è molto diversa da sud a nord. Se parli di ecoturismo e la natura, abbiamo anche quello. Quando pensi al Brasile, pensi al sole e al turismo balneare. È molto di più”.

Come posso diventare un nomade digitale in Brasile?

Il paese nomade digitale il visto si chiama Visto Temporaneo VITEM XIV e le persone possono richiederlo in qualsiasi consolato brasiliano.

Il visto costa in media € 97 ($ 100 USD), anche se può variare e dura un anno, ma può essere esteso per un secondo. Durante quel , puoi lasciare il paese e tornare.

Tra i requisiti più importanti c’è la del lavoro o una relazione con un’azienda con sede al di fuori del Brasile e un minimo di € 1.455 ($ 1.500 USD) al mese o un saldo bancario di € 17.460 ($ 18.000 USD).

È costoso vivere in Brasile?

Il Brasile non è il paese più economico del mondo, né del Sud America. Ma il della vita in Brasile è molto più basso che nei paesi europei.

Secondo il Expatistan, il cibo è il 101% più costoso in Francia che in Brasile, mentre gli alloggi sono il 131% più costosi ei il ​​41% più costosi. Nel complesso, il Costo della vita costa il 67% in più in Francia che in Brasile.

In Germania, il costo della vita è del 74% più alto. Mentre in Italia costa il 46% in più. Nel costa il 99% in più.

Quando dovrei trasferirmi in Brasile?

Tra novembre e marzo, durante l’estate brasiliana, è solitamente il periodo migliore per andare, ma è anche il momento in cui la maggior parte dei viaggiare nel paese.

Il tempo è generalmente soleggiato e caldo, perfetto per andare in spiaggia dopo il lavoro. E se vuoi assistere al famoso Carnevale di Rio de Janeiro, puoi farlo a febbraio.

Durante l’inverno brasiliano, le temperature sono ancora abbastanza calde rispetto agli standard europei, con una media di circa 18 gradi Celsius.

Dove dovrei soggiornare in Brasile?

Il Brasile è un paese enorme, il doppio dell’Europa. Ogni area è diversa, quindi decidere dove andare potrebbe dipendere dai tuoi gusti e interessi specifici. Ma queste quattro cose sono importanti per ogni nomade digitale: costo della vita, Wi-Fi veloce, comunità e vita notturna.

Per tutte queste cose, questi sono i posti migliori in cui trasferirsi.

Pipa

Il primo villaggio di nomadi digitali in Sud America sarà costruito in Brasile, nella piccola località balneare di Pipa, a nord-est.

Il villaggio sarà creato dalla start-up di Lisbona NomadX, che ha dato il nome al progetto “Villaggio nomade Brasile”. Il villaggio offrirà una gamma di opzioni di alloggio e strutture per i nomadi digitali (compresa una piscina) e aprirà questo novembre, con una corsa iniziale fino al 30 aprile 2023.

“Hai la spiaggia proprio di fronte a te, con la temperatura dell’acqua a 24 gradi Celsius”, dice Luisi, aggiungendo che il villaggio si trova in un’ottima posizione per visitare altri stati del Brasile.

Florianopoli

Spiagge di sabbia bianca, montagne dall’aspetto spettacolare e una vivace vita notturna: Florianapolis, un’isola nel sud del Brasile, ha tutto ciò che un nomade digitale può sognare.

Questo è probabilmente il motivo per cui la città, considerata un paradiso terrestre, è una delle mete preferite dai nomadi digitali in Brasile. C’è una fiorente comunità di nomadi digitali qui e molti spazi di co-working per incontrare persone che la pensano allo stesso modo.

Jericoacora

Il piccolo villaggio di pescatori di Jericoacora, o Jeri, è cresciuto negli ultimi anni, diventando una calamita per i nomadi digitali che cercano di lavorare circondati dalla straordinaria bellezza naturale di questa appartata località balneare.

Circondata da splendide dune di sabbia bianca e acque cristalline, Jeri si trova nel mezzo di una zona protetta ed è nota per essere un paradiso per kite e windsurf.

Belo Horizonte

Belo Horizonte è una grande città, ma non così trafficata come Rio o Brasilia.

Vivere qui sarebbe meno un sogno tropicale e più il perfetto equilibrio tra lavoro e divertimento, riposo e produttività.

La città ha una vivace vita notturna, con molti bar e opportunità di networking. Sul lato negativo, lavorare in un bar non è davvero qualcosa che le persone a Belo Horizonte fanno, quindi potresti avere difficoltà a trovare un posto dove lavorare fuori dal tuo appartamento.

Brasília

Il fascino della capitale del Brasile è spesso trascurato, ma la città ha molto da offrire. La costruzione di Brasilia è stata fortemente influenzata dalla scrittura di Dom Bosco, un monaco italiano che sognava una capitale utopica nel “Nuovo Mondo”. A forma di aeroplano, la città è un patrimonio mondiale dell’UNESCO, sede di molti edifici imponenti, parchi e un’architettura unica.

La città è molto sicura e tutte le ambasciate hanno sede qui, quindi se parli solo inglese, starai bene.

Rio de Janeiro

Una volta in Brasile, Rio è assolutamente da visitare. La città è così rappresentativa del Brasile, ed è il primo posto a cui la gente pensa quando immagina il Brasile.

Se hai bisogno di rafforzare la tua sicurezza per spostarti più a fondo nei luoghi più appartati del Brasile, Rio, con i suoi numerosi spazi di co-working, i caffè e la comunità internazionale, è un ottimo punto di partenza.

San Paolo

Se vuoi essere al centro della vita in Brasile, non andare oltre San Paolo.

La metropoli è la potenza economica del paese e troverai molte start-up, multinazionali e nomadi digitali.

Con così tanto da fare, è quasi impossibile annoiarsi qui, inoltre San Paolo ha probabilmente la connessione Internet più veloce dell’intero paese.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare