Golden Globes 4.0. edizione in virtuale

La cerimonia di premiazione dei Golden Globes di quest’anno sarà in versione 4.0.

A causa delle restrizioni dell’epidemia Covid-19, non ci sono feste o tappeti rossi affollati di fotografi, stampa e celebrità. Possono partecipare solo le star che hanno vinto dei premi, questo è il gusto della famosa notte degli Oscar.

Domenica sera all’evento parteciperanno le attrici Tina Fey e Amy Poehler: la prima è legata a Hollywood e la seconda è legata a New York. Leggeranno il verdetto dei Golden Globes in live streaming e, come ha spiegato Poehler, cercheranno di farlo nel modo più interessante per ottenere una versione originale insolita ma unica.

Sono stati nominati cinque film nella categoria dei migliori film drammatici: due dei film più popolari di Netflix sono “The Trial of Chigaco 7” e “Mank“. La prima volta è stata nel 2020, con  Aaron Sorkin come regista. Il film racconta la storia del cosiddetto Chicago Sevens Trial, un gruppo di militanti che si opponevano alla guerra del Vietnam, accusati di aver cospirato per scontrarsi tra manifestanti e Guardia Nazionale a Chicago il 28 agosto 1968. Protesta al congresso del partito. Un altro film popolare diretto da David Fincher è “Mank”. Questo film racconta la vita dello sceneggiatore Herman J. Mankiewicz, interpretato da Gary Oldman, in due periodi diversi: il primo negli anni ’30 e il secondo negli anni ’30. Durante la stesura della sceneggiatura di “The Fourth Manor” (1941).

Ciò che ha attirato l’attenzione della critica è stato “Nomadland” della giovane regista cinese Chloe Zhao. Un nomade, interpretato dall’incredibile Frances McDormand, mostra il lato oscuro dell’America Ultimo ma non meno importante è il “padre”. Un film europeo diretto e diretto dal francese Florian Zeller, con Olivia Colman e Anthony Hopkins.

Anche l’Italia in lizza per i Golden Globes

L’Italia ha vinto tre nomination per i Golden Globes in film stranieri. Uno di questi è “La vita davanti a sé” di Edoardo Ponti, che compete anche con il sound italiano di Laura Pausini nella categoria colonna sonora originale, che spiega il brano “IoSì” di Diane Warren.

Ecco la lista completa per ogni categoria:

MIGLIOR FILM DRAMMATICO

  • Il processo ai Chicago 7
  • Mank
  • Nomadland
  • The Father
  • Una donna promettente

MIGLIOR ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO

  • Andra Day (The United States Vs. Billie Holiday)
  • Carey Mulligan (Una Donna Promettente)
  • Frances McDormand (Nomadland)
  • Vanessa Kirby (Pieces Of A Woman)
  • Viola Davis (Ma Rainey’s Black Bottom)

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO

  • Anthony Hopkins (The Father)
  • Chadwick Boseman (Ma Rainey’s Black Bottom)
  • Gary Oldman (Mank)
  • Riz Ahmed (Sound of Metal)
  • Tahar Rahim (Mauritanian)

MIGLIOR FILM MUSICAL O COMMEDIA

  • Borat: Seguito Di Film Cinema
  • Hamilton
  • Music
  • Palm Springs
  • The Prom

MIGLIOR ATTRICE IN UN MUSICAL O COMMEDIA

  • Anya Taylor-Joy (Emma)
  • Kate Hudson (Music)
  • Maria Bakalova (Borat: Seguito Di Film Cinema)
  • Michelle Pfeiffer (French Exit)
  • Rosamund Pike (I Care a Lot)

MIGLIOR ATTORE IN UN MUSICAL O COMMEDIA

  • Andy Samberg (Palm Springs)
  • Dev Patel (La Vita Straordinaria Di David Copperfield)
  • James Corden (The Prom)
  • Lin-Manuel Miranda (Hamilton)
  • Sacha Baron Cohen (Borat: Seguito Di Film Cinema)

MIGLIOR FILM DI ANIMAZIONE

  • Onward
  • Over The Moon – Il Fantastico Mondo Di Lunaria
  • Soul
  • The Croods: A New Age
  • Wolfwalkers – Il Popolo Dei Lupi

MIGLIOR FILM IN LINGUA STRANIERA

  • Another Round
  • La Llorona
  • Minari
  • The Life Ahead (La Vita Davanti A Sé)
  • Two Of Us

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA (qualsiasi genere)

  • Amanda Seyfried (Mank)
  • Glenn Close (Hillbilly Elegy)
  • Helena Zengel (Notizie Dal Mondo)
  • Jodie Foster (The Mauritanian)
  • Olivia Colman (The Father)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA (qualsiasi genere)

  • Bill Murray (OnThe Rocks)
  • Daniel Kaluuya (Judas And The Black Messiah)
  • Jared Leto (Fino All’ultimo Indizio)
  • Leslie Odom Jr. (Quella Notte A Miami…)
  • Sacha Baron Cohen (Il Processo Ai Chicago 7)

MIGLIOR REGIA

  • Aaron Sorkin (Il Processo Ai Chicago 7)
  • Chloé Zhao (Nomadland)
  • David Fincher (Mank)
  • Emerald Fennell (Una Donna Promettente)
  • Regina King (Quella Notte A Miami…)

MIGLIOR SCENEGGIATURA

  • Aaron Sorkin (Il Processo Ai Chicago 7)
  • Chloé Zhao (Nomadland)
  • Emerald Fennell (Una Donna Promettente)
  • Florian Zeller e Christopher Hampton (The Father)
  • Jack Fincher (Mank)

MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE

  • Alexandre Desplat (The Midnight Sky)
  • James Newton Howard (Notizie Dal Mondo)
  • Ludwig Göransson (Tenet)
  • Trent Reznor e Atticus Ross (Mank)
  • Trent Reznor, Atticus Ross e Jon Batiste (Soul)

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

  • “Fight for You” (Judas And The Black Messiah)
  • “Hear My Voice” (Il Processo Ai Chicago 7)
  • “Io Sì (Seen)” (The Life Ahead)
  • “Speak Now” (Quella Notte A Miami…)
  • “Tigress & Tweed” (The United States vs. Billie Holiday)

Image:Getty Images