Giornata nazionale di sensibilizzazione sul cancro: sfatare 7 miti sul cancro ovarico

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
miti sul cancro ovarico

Il , che insorge nelle ovaie, è il terzo tipo di cancro più diffuso nelle donne indiane. Il cancro ovarico spesso non viene rilevato fino a quando non raggiunge il bacino e l’addome. Ciò rende difficile rilevare il cancro e iniziare il trattamento. Le principali idee sbagliate, l’ e la confusione riguardo al cancro ovarico sono in genere causate da una mancanza di conoscenza. Se vuoi essere in grado di riconoscere la situazione in anticipo, allora dovresti essere consapevole di questi . La diagnosi precoce è fondamentale, in quanto può aumentare i tassi di sopravvivenza.

Ecco 7 miti molto popolari sul cancro ovarico:

Mito 1: una giovane donna non può soffrire di cancro alle ovaie

Fatto: chiunque, indipendentemente dall’età, può sviluppare questo maligno. Ora, anche le donne più giovani nella fascia di età tra i 30 ei 40 anni potrebbero contrarla.

Mito 2: il pap test aiuta a rilevare il cancro ovarico

Fatto: il miglior test per identificare il cancro ovarico non è un Pap test. Non tutti i tumori ginecologici possono essere rilevati dal pap test; solo il cancro può. Sarai sorpreso di apprendere che al momento non sono disponibili test per identificare il cancro ovarico nelle sue fasi iniziali. La maggior parte delle pazienti di sesso femminile viene identificata quando la malattia è progredita nei tessuti e negli organi circostanti.

I pap test ogni tre anni possono aiutarti a mantenere il controllo della tua cervicale. per gentile concessione: Shutterstock

Mito 3: il cancro ovarico nelle donne non mostrerà alcun sintomo nelle sue fasi iniziali

Fatto: le donne in genere sperimentano alcuni allo stadio iniziale. È possibile che i problemi delle mestruazioni o persino i problemi di stomaco non vengano diagnosticati. , bruschi cambiamenti nelle abitudini intestinali o urinarie, dolore o pressione pelvica o addominale, dolore durante il sesso, rapida perdita di peso senza una ragione apparente e indigestione sono tutti segni che non dovrebbero essere ignorati. Fatti controllare per il cancro ovarico, poiché questi segni possono essere allarmanti.

Leggi anche: Cancro ovarico 101: ecco perché la diagnosi precoce fa la differenza

Mito 4: è impossibile curare il cancro ovarico. Sembra che avere questo cancro sia una condanna a .

Fatto: alcune donne semplicemente si arrendono dopo aver appreso di avere un cancro alle ovaie perché sono troppo sopraffatte. Tuttavia, tieni presente che questo cancro può essere curato anche quando è avanzato e, successivamente, le donne possono condurre una vita sana. Non mollare e fatti aiutare il prima possibile.

Mito 5: tutte le cisti ovariche sono un tipo di cancro ovarico

Fatto: c’è una differenza tra cisti ovariche e cancro ovarico. Le cisti ovariche sono normali e possono essere trattate con un intervento medico. Ogni mese, la maggior parte delle donne che ovulano sviluppa cisti, che sono minuscole sacche piene di liquido nelle ovaie. Questi sono benigni e sono indicati come “cisti funzionanti”. Di solito scompaiono da soli. Intorno alle ovaie possono svilupparsi anche diverse cisti benigne che spesso scompaiono da sole. D’altra parte, il cancro ovarico si forma sulle superfici esterne delle cellule. Inoltre, può manifestarsi nelle tube di Falloppio, nelle cellule che producono estrogeni e progesterone o nelle cellule che formano gli ovuli.

miti sul cancro ovarico
Il cancro ovarico è abbastanza comune tra le donne. Immagine per gentile concessione: Shutterstock

Mito 6: i controlli sanitari annuali sono sufficienti per rilevare il cancro ovarico

Fatto: i controlli sanitari annuali non sono sufficienti. Consultare il medico se ci sono sintomi insoliti.

Mito 7: il talco provoca il cancro alle ovaie

Fatto: tra le donne di quattro studi prospettici di coorte, non c’era un’associazione statisticamente significativa tra l’uso di polvere nell’area genitale e cancro ovarico, ma i risultati non escludevano la possibilità di un “leggero aumento del pericolo” dall’uso del talco polvere.

Image:Getty Images

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

ultime News

ti potrebbe interessare